Quantcast

Con Menta e Rosmarino alla scoperta dei Fiori di Bach che aiutano l’umore

GROSSETO – L’approfondimento di questa settimana lo vorrei dedicare alla mia amica Daniela, compagna di studi proprio su questo argomento. Amica di confronti, introspezione e di questa filosofia che spero trovi in molti di voi sostegno.

Da quando ho lasciato il mio amato paese le immersioni nei boschi o nella campagna sono limitate, ma i ricordi sono ancora indelebili. Provate ad immergervi e abbandonarvi nelle braccia si madre natura e pensate a quanto ci offre, a quante varietà di piante, fiori, arbusti. Nella nostra rubrica dalla prima puntata ad oggi abbiamo preso in considerazione solo 36 tipologie di piante curative. Se poi provate ad ampliare la visione di quanto è immensa la natura, possiamo provare a dividere le piante oltre alle curative, a quelle che ci danno sostentamento in ambito alimentare, anche li quante ce ne sono? Sono tantissime. E se vi dicessi di pensare a quelle velenose? Magari sono velenose per noi umani ma sono indispensabili per mantenere in equilibrio nella natura.

E se vi dicessi che esistono piante anche per nutrire e curare la nostra anima? Le nostre emozioni? Ecco questi sono i Fiori di Bach… Non Bach il compositore, il genio nella storia della musica, non lui, ma Edward Bach (1886 -1936) medico inglese che sente la necessità di andare oltre la medicina ufficiale perché crede che l’emozione sia alla base della malattia. Uomo molto forte e particolarmente sensibile dimostrò personalmente come la forza di volontà e il rimettersi in gioco aiutino anche a superare situazioni gravissime. Compilò una lista di sentimenti negativi come paura, terrore, inquietudine, ansia, indifferenza, noia, sfiducia di sé, impazienza, orgoglio, solitudine; e lavorò su questi stati d’animo. Andò nelle campagne del Galles e, grazie al suo intuito, trovò i fiori da abbinare agli stati d’animo. Ecco che dopo studi durati molti anni abbiamo ben 38 fiori che curano le emozioni.

Io ve le dividerò i 7 GRUPPI DI RIMEDI

RIMEDI PER LA PAURA: Rock Rose (eliantemo), Mimulus (mimolo giallo), Cherry Plum (mirabolano), Aspen (Pippo tremolo), Red Chestnut (ippocastano rosso)

RIMEDI PER L’INSICUREZZA: Cercato (cerato), Sclerantus (centigrani), Gentian ( genzianella autunnale), Gorse (ginestrone), Hornbeam (Carpino bianco), Wild Oat (avena selvatica).

RIMEDI PER MANCANZA DI INTERESSE PER IL PRESENTE: Clematis (vitalba), Honeysuckle (caprifoglio), Wild Rose (rosa canina), Olive ( olivo), White Chestnut (ippocastano bianco), Mustard ( senape selvatica), Chestnut Bus (noccioli di ippocastano).

RIMEDI PER LA SOLITUDINE: Water Violet ( violetta d’acqua), Impatiens (non mi toccare), Heathear (brontolo bugo).

RIMEDI PER IPERSENSIBILITÀ ALLE INFLUENZE ESTERNE: Agrimony (agrimonia), Centaury (cacciafebbre), Walnut ( noce), Holly (agrifoglio).

RIMEDI PER LO SCORAGGIAMENTO O LA DISPERAZIONE: Larch (larice), Pine (pino silvestre), Elm (olmo inglese), Sweet Chestnut ( castagno dolce), Star of Bethlem (latte di gallina bulbo dei gigli), Willow (salice giallo), Oak ( quercia), Crab Apple (Melo ornamentale).

RIMEDI PER LA PREOCCUPAZIONE VERSO GLI ALTRI: Chicory (cicoria selvatica), Vervain (verbena), Vine (vite), Beech (faggio) , Rock Water (acqua di roccia).

Sarebbe molto bello poter approfondire fiore per fiore lo stato d’animo e perché sia stato abbinato a quello stato d’animo ma è molto lungo L’argomento. Spero che vi sia sufficiente intanto aver aperto una finestra su un argomento così delicato . Io con voi prenderò in esame e il pronto intervento studiato da Bach proprio per le situazioni d’emergenza il RESCUE REMEDY.

Il Rescue remedy lo si usa in tutti quelle situazioni che si crea un blocco energetico come il primo giorno di scuola, un incidente, svenimenti, il dentista, una platea, una telefonata sconvolgente. Lo si può usare prima o dopo l’evento traumatico. Sapete chi è un grande consumatore di Rescue remedy prima di salire sul palcoscenico? Fiorello. Ha rilasciato proprio in un’intervista molti anni fa che prima di uno spettacolo soffre di grandi crisi di panico e che solo con il Rescue remedy è riuscito a superare questo blocco che gli impediva quasi di dare il via allo spettacolo.

Vediamo quali sono i Fiori di Bach che vanno a costituire il rimedio di emergenza.

STAR FO BETHELM: per superare il trauma, lo shock.

ROCK ROSE: per la paura, per il terrore, per il panico.

IMPATIENS: per lo stesso mentale, la tensione.

CHERRY PLUM: per la paura di perdere il controllo.

CLEMATIS: contro la fuga dal presente.

Cinque fiori per aiutarci a superare un particolare momento, essere presente in quel preciso istante con calma e lucidità per superarlo; provare per credere.

Questa settimana vi lascio immersi nella natura del Parco di Montioni che potreste provare a visitare al più presto, visto che siamo alle soglie della bella stagione e i pic-nic sono raccomandati per respirare una buona aria e staccare un po’ la spina dalla cruda realtà di tutti i giorni.

Per leggere le vecchie puntate di Menta e Rosmarino QUI

VI CONSIGLIAMO: di non andare a raccogliere le piante in natura per non rischiare errori e di affidarvi sempre al vostro erborista di fiducia. Quelli che vi proponiamo non sono consigli medici, quindi, specie per patologie specifiche, fate sempre riferimento al vostro medico curante prima di assumere qualunque prodotto.  

*L’autrice Serena Remi, nata a Gavorrano, da 28 anni lavora nel settore del benessere come erborista e venditore al dettaglio di prodotti a scopo salutistico al negozio l’Erbolario di Grosseto al centro commerciale Maremà.

Commenti