Quantcast

Sani: «Il Governo faccia chiarezza sulle stazioni radio Wind 3»

Più informazioni su

CASTELL’AZZARA – “E’ necessario verificare che le autorizzazioni per realizzare le stazioni radio Wind 3 a Castell’Azzara siano state rilasciate in piena conformità con le norme nazionali e comunali vigenti. Ed è altrettanto indispensabile che tali istallazioni siano effettivamente compatibili con la salvaguardia della salute pubblica dei cittadini e con la tutela dell’ecosistema e del patrimonio ambientale, paesaggistico territoriale”.

E’ quanto chiede il deputato del Partito Democratico, Luca Sani, in una interrogazione depositata a Montecitorio e che chiama in causa il Ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani ed il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti.

“Anche se il rilascio delle autorizzazioni per gli interventi di installazione di antenne per la telefonia mobile è affidato in gestione associata all’Unione di Comuni Amiata Grossetana, il regolamento comunale vieterebbe infrastrutture telefoniche dal notevole impatto ambientale e le leggi nazionali impedirebbero la presenza di simili ripetitori in prossimità di aree naturali protette come quella del vicino Monte Penna”.

“La metà dei cittadini del comune – conclude Sani – ha già firmato una petizione contraria all’istallazione e molti hanno sostenuto che la grandezza dell’impianto non sarebbe giustificata dalle necessita dell’utenza locale. Occorre affrontare con chiarezza e rapidità questa problematica”.

Più informazioni su

Commenti