Quantcast

L’impegno non basta, i giovani dell’Atlante Grosseto battuti dal Lavagna

GROSSETO – Sconfitta per 6-2 per l’Atlante Grosseto, superato da un Lavagna assetato di punti salvezza. Prestazione coraggiosa dei giovani di mister Izzo, che non riescono a contenere un avversario caricato e più esperto ma che hanno il merito di provarci fino alla fine.
Primo tiro al 3’ dal piede di Cilia, mentre sul fronte opposto Cardarelli manda sull’esterno della rete. Al 4’ bella parata di Tamberi su tiro dalla destra, palla a Cardarelli che però viene disturbato al limite, un avversario ruba palla e serve Cilia: è lo 0-1. Neanche un minuto dopo, raddoppio di Pedone dopo una chance non concretizzata da Cardarelli. Gli ospiti insistono e all’8’ impegnano Tamberi con un tiro di potenza; altri due tiri uno dietro l’altro, ma la difesa maremmana c’è.

L’Atlante cresce col passare dei minuti: prima il palo esterno all’11’ sugli sviluppi di una punizione, poi una buona azione prolungata in cui nessuno trova il varco giusto. Cilia si rivede quando manda alto il pallone al 17’. Parata in due tempi sul tiro di Baluardi, mentre sul corner successivo niente di fatto. Ancora Baluardi si vede negare il gol da Sacco. A pochi secondi dall’intervallo, Cardarelli non riesce a trovare il tiro da posizione favorevole, con Sacco che lo anticipa e fa sua la sfera.

Atlante Grosseto vs Lavagna aprile 2021

Nel secondo tempo subito un brivido per il diagonale di Cilia, fuori di un soffio. Al 3’ bella azione palla a terra dell’Atlante, con Baluardi che trova il rasoterra dell’1-2. Neanche un minuto e i liguri ripristinano il gap di due reti di vantaggio col tiro dalla distanza di Masi. Fuori il bolide di Picasso. Bel contropiede dei maremmani al 7’ ma Cardarelli non colpisce al meglio mandando fuori. Tutto perfetto invece per il veterano dell’Atlante all’8’: in involata sulla sinistra, il suo tiro vale il 2-3 (foto in basso). Bella azione ancora di Picasso sulla fascia, ma Pasquini si oppone. Imprendibile invece il tiro di Masi al 10’, per il 2-4. Pochi secondi e arriva il 2-5 di Cilia da un’involata in rapidità, con la difesa maremmana in affanno.

Pericoloso anche Picasso, che prima di calciare assesta una botta non sanzionata a capitan Gianneschi costretto a lasciare il campo. Al 14’ sesta rete del Lavagna con Pedone. I locali ricorrono al portiere di movimento e dopo un’azione a ragnatela ci prova Mattia Putzu, mandando però alto. Palo interno per Baluardi, che non azzecca la doppietta personale. Esordio fra i pali per il giovane Bruni; per lui anche una parata quasi allo scadere.

Questa la formazione dell’Atlante Grosseto: Tamberi, Cipollini, Cardarelli, Putzu M., Baluardi, Putzu T., Gianneschi, Falaschi, Hrytsyk, Senesi, Pasquini, Bruni. All. Izzo. Questa la formazione del Lavagna: Sacco, Di Gregorio, Avellano, Luise, Ferrada, Fedone, Picasso, Masi, Parodi, Cilia. All. Tosini.

Commenti