Quantcast

Il Liceo artistico “progetta” la nuova sede di Adf. E non solo

AdF eroga un contributo all'istituto di Grosseto come ringraziamento per i tre progetti che hanno coinvolto gli studenti

GROSSETO – Nel corso nell’ultimo anno e mezzo c’è stata grande sinergia e collaborazione tra AdF e il liceo artistico “Polo Bianciardi” di Grosseto.

Partendo dall’inverno 2019, sono stati coinvolti i due indirizzi dell’artistico: quello delle Arti Figurative per lo sviluppo della mascotte dell’azienda, e quello di Architettura e Ambiente per sviluppare l’ideazione della futura sede di AdF, che nascerà presso la stazione a Grosseto.

Nonostante l’emergenza sanitaria, vi è stata grande perseveranza e abnegazione per continuare le attività necessarie a finalizzare i progetti, che sono stati portati a termine grazie all’impegno delle insegnanti, degli alunni e dell’azienda.

I risultati sono stati importanti, con oltre 30 ideazioni per la parte esterna della futura sede e circa 20 lavori che hanno riguardato la mascotte.

Queste attività sono state fondamentali per poi coinvolgere professionisti dei diversi settori nella parte di finalizzazione.

“I ragazzi sono una fonte inesauribile di idee e creatività – commenta Roberto Renai, presidente AdF –. La loro libertà di pensiero riesce a mettere in luce i molteplici aspetti di una singola idea, anche i più impensabili, e permette di sviluppare tante varietà di progetti che per noi sono state fonte di ulteriore ispirazione. Il liceo artistico ha dato un grande contributo ad AdF e siamo certi che lo farà anche in futuro: siamo pronte a coinvolgere i ragazzi nei nostri prossimi progetti, così come abbiamo intenzione di fare con gli alunni di altri istituti scolastici del nostro territorio, ciascuno nell’ambito dell’indirizzo di studio. La donazione di oggi al “Polo Bianciardi” vuole essere un ringraziamento per l’impegno dimostrato e un contributo tangibile per arricchire gli strumenti didattici dell’istituto”.

“Per un istituto di istruzione superiore – commenta la dirigente scolastica Daniela Giovannini -, avere la possibilità di collaborare ad iniziative che riguardano il territorio con il sostegno e la disponibilità di un Ente così significativo come AdF è una vera e propria fortuna. Questo ci permette di mettere veramente in contatto le nostre studentesse e i nostri studenti con la società reale, in cui si troveranno a breve ad operare, e di offrire loro un orientamento efficace. Forse non è superfluo sottolineare come aver lavorato “sull’acqua” abbia anche innescato riflessioni importanti sulla salvaguardia e il futuro del nostro pianeta”.

AdF e Liceo Artistico non si sono fermati allo scorso anno scolastico: in questo periodo stanno infatti collaborando per lo sviluppo del rendering interno del futuro Museo dell’Acqua che nascerà a Vivo d’Orcia.

Tale importante intervento è in linea con quanto previsto nei goal n. 4, 11 dell’Agenda ONU 2030.

Commenti