Quantcast

Gelo danneggia raccolti, Berardi: «La Regione chieda subito lo stato di emergenza»

GROSSETO – “Come se non bastasse l’anno appena trascorso, il colpo di coda dell’inverno che in questi ultimi giorni ha portato le temperature a -5/-6 gradi sotto lo zero, ha messo ulteriormente in ginocchio il comparto agricolo”, dice il senatore maremmano di Forza Italia Roberto Berardi.

“Intere colture cosiddette primaverili, come pesche e pomodori, sono andate distrutte – prosegue – creando un danno incalcolabile ai lavoratori e alle loro famiglie.

La Regione Toscana non deve perdere tempo nel chiedere lo stato di emergenza per calamità naturali, io stesso ho già parlato con il sottosegretario all’Agricoltura Francesco Battistoni che si è reso disponibile ad intervenire in tal senso.

E’ necessario cercare di arginare quanto prima la situazione economica in cui si troveranno i maremmani nei prossimi mesi, quando non potranno fare affidamento sui proventi del loro raccolto. Agricoltori che tra l’altro stanno ancora aspettando i fondi previsti dallo stato di calamità per siccità nel 2017. Come al solito la burocrazia è il grande male di questo Paese.

Purtroppo però, a causa dei cambiamenti climatici, temo che questa situazione rischia di ripetersi spesso, perciò da qui ai prossimi anni, anche attraverso i fondi del Recovery Fund, dovremmo immaginare interventi che snelliscano i processi, che prevengano questi disastri, con maggiori incentivi e aiuti al comparto, e che aumentino i fondi per le emergenze”, conclude Berardi.

Commenti