Quantcast

Esproprio terreni per edilizia popolare: la minoranza presenta un’interrogazione

Più informazioni su

ISOLA DEL GIGLIO – Il gruppo di minoranza Progetto Giglio ha presentato al sindaco Sergio Ortelli un’interrogazione con risposta scritta riguardo all’esproprio dei terreni destinati all’edilizia popolare. Di seguito il testo dell’atto.

Premesso che:

ormai da anni e ripetutamente abbiamo richiamata l’attenzione del sindaco, degli assessori, del revisore dei conti e dei segretari comunali, succedutisi pro tempore, sull’esigenza di porre in atto le azioni finalizzate al recupero delle ingenti somme anticipate dal Comune per l’esproprio dei terreni ex Impa (catasto terreni foglio 30, particelle 228-229-230-231-299-211-212-213 per complessivi mq. 4107, come da decreto di esproprio del 16.12.1981 n° 760 del Presidente della Giunta Regionale della Toscana), terreni sui quali, in base alla perizia dell’ingegnere Oreste Egidi del 20 gennaio 2020 e successivi aggiornamenti – ultimo noto quello del 22 febbraio 2021 – sembrerebbero essere stati realizzati i lotti contrassegnati dai numeri 1-2-3 e 4;

l’esigenza di tali azioni fu altresì oggetto di specifica evidenziazione anche in occasione dello scambio di consegne intervenuto nel 2009 fra il sindaco uscente ed il subentrante, tutt’ora in carica, circostanza ricordata con nostra del 10 dicembre 2019, nella quale rimarcavamo che la questione era da tempo all’attenzione della Procura della Corte dei Conti – come emergeva dall’allegato alla lettera del 19 agosto 2015 – fascicolo V2008/000517MND pur riferito ad altro procedimento;

dall’esame del protocollo e con successivo accesso agli atti, siamo recentemente venuti a conoscenza di procedimento ed indagini con delega istruttoria assegnata alla Guardia di Finanza – Nucleo Polizia economico-finanziaria di Grosseto – Sezione tutela finanza pubblica – come da comunicazione e richieste avanzate dalla GdF con sua del 14 ottobre 2020;

nonostante i Consigli Comunali tenutesi dall’ottobre 2020, nessuna informativa in merito è stata resa dal sindaco nel corso delle riunioni stesse né su tali accadimenti, né in aggiornamento degli atti relativi alle azioni di recupero, né sugli incarichi attribuiti a professionisti esterni sulla vicenda;

ci è stata fornita dal firmatario, quale soggetto assegnatario di immobile realizzato sull’area Peep lotto 5, la copia della lettera allegata, indirizzata al Comune e datata 16 febbraio 2021, con la quale viene ricostruito l’iter dell’iniziativa immobiliare argomentando, in contestazione, l’avvio del procedimento di recupero delle maggiori somme connesse sia alla controversia legale per l’esproprio oggetto della presente interrogazione, sia alla mancata esecuzione di opere di urbanizzazione, argomento quest’ultimo che tratteremo specificatamente a breve termine, ma in altra occasione.

Ricordato ed evidenziato quanto sopra, si chiede di conoscere:

le iniziative assunte dalla Giunta e dagli Uffici competenti in merito alla gestione della vicenda;
il contenuto e la valutazione sugli eventuali pareri legali acquisiti;
le osservazioni o le controdeduzioni in ordine alla prescrizione invocata.

Ribadiamo il timore che la perdurante inerzia dell’Amministrazione possa produrre, ove non già accaduto, un grave e significativo danno erariale per l’Ente.

Più informazioni su

Commenti