Quantcast

Vaccini, Orbetello mette a disposizione il nuovo Bocciofilo di Albinia

ORBETELLO – Il Comune di Orbetello propone il nuovo Bocciofilo di Albinia per le vaccinazioni.

«Relativamente ai centri vaccinali – afferma il sindaco di Orbetello Andrea Casamenti – nella ultima riunione della Conferenza dei presidenti dei sindaci ho ribadito la posizione dei comuni collinari che hanno avanzato la richiesta di avere  un centro in zona collinare, la richiesta di Isola del Giglio di avere vaccinazioni direttamente sul suo territorio viste le enormi difficoltà per i cittadini a recarsi in altri centri e l’assoluta indisponibilità da parte del Comune di Orbetello alla chiusura del centro vaccinale di Albinia, attualmente presso il ristorante Attimi, che sta funzionando molto bene e presso il quale sono state già fatte circa 2000 somministrazioni».

«Ho portato anche la posizione del sindaco di Manciano Mirco Morini che ha dato la propria disponibilità alla Asl a concedere gratuitamente un immobile Nella doppia possibilità a Marsiliana o a Manciano paese. Una posizione di massima collaborazione e responsabilità questa da parte del Comune di Manciano che aveva espresso fin dall’inizio ad Asl la propria collaborazione per due ubicazioni possibili nel proprio territorio, una a Marsiliana e una a Manciano paese».

«I dirigenti Asl hanno avuto dal direttore generale l’incarico di verificare dopo Pasqua i vari immobili proposti utilizzabili, compreso quello del nuovo Bocciofilo di Albinia che la nostra Amministrazione comunale ha dichiarato di mettere a disposizione gratuitamente dell’Asl e dei cittadini nel caso in cui il centro vaccinale presso Attimi per motivi puramente e strettamente aziendali Asl non fosse in futuro più confermabile».

«In questo modo con la nostra massima disponibilità a concedere gratuitamente il nuovo Bocciofilo di Albinia, il nostro Comune continuerà ad avere in futuro un centro vaccinale che attualmente serve molti comuni, su cui il Comune di Orbetello e non solo conta moltissimo e che non ha alcuna intenzione di perdere. Chiaramente, vista la possibilità in futuro di sempre maggiori vaccinazioni, serviranno sempre più centri vaccinali per le esigenze dei cittadini e per una sempre migliore organizzazione» conclude Casamenti.

Commenti