Quantcast

Ruba un casco, lo usa per spaccare il finestrino di un’auto parcheggiata e rubare il seggiolino da bambini

Più informazioni su

GROSSETO – È stato visto vicino ad un’auto a cui aveva spaccato i vetri, in testa un casco, in mano un seggiolino auto per bambini. Un ventenne ucraino, regolare sul territorio italiano, è stato arrestato per furto aggravato.

Il giovane è stato visto dagli uomini delle volanti, ed ha tentato la fuga. Lo straniero si trovava in via della Pace, alle 2 del mattina, quando la polizia lo ha visto con il casco da motociclista in testa, ed in mano un seggiolino da auto per la protezione dei bambini. L’individuo, vista la pattuglia, ha tentato di scappare, ma è stato immediatamente bloccato dai poliziotti della Volante. Il proprietario del veicolo, subito contattato, ha riconosciuto il seggiolino appena rubato è il giovane ladro è stato arrestato in flagranza.

Nel rientrare in Questura un motociclo piazzato in strada, poco distante dal luogo del furto, ha attirato l’attenzione degli operatori che, ad un controllo, hanno notato chiari segni di effrazione sul blocco accensione e alla serratura della sella. Anche in questo caso il proprietario, contattato immediatamente, ha riconosciuto come suo il casco che poco prima era stato indossato dal giovane arrestato e utilizzato per infrangere i vetri dell’auto. Il giovane ha dovuto rispondere anche per ricettazione del casco.

All’uomo sono state contestate, inoltre, le sanzioni amministrative per il mancato rispetto delle misure di contenimento da Covid 19 avendo violato il divieto di ogni spostamento previsto dalle 22 alle 05.

In sede di udienza direttissima l’uomo è stato condannato a un anno e otto mesi di reclusione e l’arresto convalidato.

Più informazioni su

Commenti