Quantcast

ULTIM’ORA – A Pasqua e Pasquetta Giani chiude tutto: anche alimentari e tabaccai

FIRENZE – Aggiornamento ore 15:42 – Generi alimentari, supermercati e tabaccai chiusi nei giorni di Pasqua e Pasquetta, con l’eccezione di farmacie, parafarmacie, rivendite di giornali.  Il presidente della Toscana Eugenio Giani ha firmato un’ordinanza per domenica 4 e lunedì 5 aprile 2021.

La scelta deriva dalla necessità di limitare comportamenti ed assembramenti che potrebbero accrescere il rischio di diffusione dell’epidemia da Covid-19, alla luce del numero di contagi ancora alti e della particolarità diffusività delle varianti al momento presenti.
Da qui la decisione di chiudere anche i generi alimentari: il fatto di uscire dalle proprie abitazioni per fare acquisti, o anche di consumare in spazi pubblici – si legge nell’ordinanza – potrebbe determinare situazioni tali da pregiudicare le misure invece necessarie per arginare la diffusione della pandemia.

I negozi di generi alimentari e di prima necessità potranno in ogni caso raccogliere ordini online o telefonici e consegnare i prodotti al domicilio del cliente.  Sarà vietato farlo presso l’esercizio commerciale. Bar e ristoranti potranno restare aperti per assicurare l’asporto, come previsto dalle disposizioni nazionali per le zone rosse.

News ore 15:43 – Il presidente Eugenio Giani ha firmato l’ordinanza con la quale viene disposta la chiusura di tutti gli esercizi commerciali (art 13, comma 1, lett. d), e), f) e g) della legge regionale Toscana 23 novembre 2018, n. 62), compresi i tabaccai, per domenica 4 aprile (Pasqua) e lunedì 5 (Pasquetta).

Rimane consentita, nel rispetto della vigente legislazione emergenziale, la facoltà della SOLA CONSEGNA a domicilio, esclusivamente mediante la prenotazione on-line o telefonica e non presso l’esercizio commerciale, dei generi alimentari e di beni di prima necessità.

Potranno restare aperti SOLO le rivendite di giornali, farmacie e parafarmacie su tutto il territorio regionale.

Il testo dell’ordinanza è scaricabile qui https://bit.ly/3rOxr9v.

Commenti