Quantcast

Giannini non si ripresenta come delegato provinciale, finita la sua attività al Coni

Più informazioni su

GROSSETO – Finisce il percorso all’interno del Coni per Daniele Giannini e il suo staff. «Un team – raccontano i componenti – ha operato nel mondo dello sport del territorio provinciale con grande passione, cercando sempre di raggiungere gli obiettivi considerati prioritari: dare la possibilità a tutti di vivere lo sport; fare formazione per tecnici e dirigenti delle società presenti sul territorio; dare allo sport l’importanza che merita».

«Il percorso, il progetto di questa “squadra” grossetana all’interno del Coni provinciale finisce qui. Daniele Giannini, dopo aver trascorso vent’anni all’interno del Coni, ha deciso di non presentarsi nuovamente come delegato provinciale. Adesso è ufficiale, è stato nominato il nuovo delegato, ed è quindi arrivato il momento di salutare tutti coloro che hanno contribuito a rendere questi anni ricchi di progetti, manifestazioni sportive, incontri».

«Gli atleti, gli istruttori, i dirigenti, le associazioni sportive e non solo sportive, il mondo della scuola, le amministrazioni del territorio, tutti insieme hanno partecipato attivamente ai progetti Coni, dando la possibilità di mettere al centro lo sport. Un grazie a tutti voi da parte di Daniele Giannini e dei componenti del suo staff: Marialetizia Fanara, Marcello Cesaroni, Elena Ciani, Ilaria Landi, Massimiliano Cama, Deborah Santini» prosegue la nota.

«Non sempre è stato semplice costruire delle iniziative, dei percorsi, ma questo staff ha fatto il possibile per concretizzare progetti. Ricordiamo Sportamico, il progetto promosso dal Coni Point Grosseto, grazie alla collaborazione degli amministratori locali, che ha sempre coinvolto migliaia di alunni, guidati da istruttori qualificati. Un progetto, questo, che, nonostante la situazione particolare che stiamo vivendo a causa della pandemia, ha preso il via in più Comuni anche quest’anno. Ricordiamo anche “Sport e scuola compagni di banco” (partner la Regione Toscana) , “Sport di classe” (partner il Miur) e sCool Food e i Centri Coni. Numerosi, inoltre, gli eventi dedicati alla formazione e le manifestazioni sportive organizzate nel corso di questi anni, tanti anni. Questa è l’eredità che Daniele Giannini e il suo staff lasciano ai successori».

Più informazioni su

Commenti