Quantcast

Piano antincendi approvato, Marras: «Perso tempo prezioso per bizze locali e inutili carte bollate»

GROSSETO – Prosegue l’iter del piano antincendio della pineta del Tombolo, tra Marina di Grosseto e Castiglione della Pescaia. Dopo una prima approvazione da parte della Regione e la sentenza del Consiglio di Stato, che ha accolto il ricorso delle associazioni ambientaliste, sono stati raccolti i pareri favorevoli della Soprintendenza e degli uffici della direzione ambiente della Regione ed il provvedimento è tornato all’attenzione della Giunta regionale che l’ha licenziato lunedì.

“Il primo commento che mi sento di fare è che si è perso tempo prezioso – dice Leonardo Marras, assessore regionale –. Solo la buona sorte ha permesso di evitare, nel frattempo, lo scoppio di qualche terribile incendio come per anni purtroppo siamo stati abituati a vedere e di cui la pineta porta ancora oggi ferite evidenti”.

“Dopo la sentenza del Consiglio di Stato – prosegue Marras – sono stati fatti i primi interventi urgenti. Sia la Soprintendenza che l’ufficio Via regionale hanno fatto sopralluoghi e riconosciuto la bontà del Piano dando, infatti, parere favorevole. Con la nuova approvazione, come ha sottolineato l’assessore Saccardi, facciamo un passo avanti importante verso la prevenzione”.

“Una pineta più tutelata ed un rischio incendi limitato – conclude – significa avere un territorio più sicuro e questo è importante anche per rafforzare l’offerta turistica”.

Commenti