Quantcast

Gessi rossi: convocata la IV commissione sul conferimento alla cava di Montioni

FOLLONICA – L’Amministrazione Comunale di Follonica ha convocato per lunedì 19 aprile alle 16 una seduta della IV commissione consiliare con all’ordine del giorno la discussione sulla situazione dei conferimenti dei gessi rossi presso la cava di Montioni, alla luce della relazione approvata dalla “Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati”.

La Commissione consiliare è pubblica e si svolgerà da remoto per garantire la massima partecipazione in sicurezza, non essendo ancora chiare, ad oggi, quali saranno le limitazioni vigenti alla data del 19, in Regione Toscana.

“Ho letto con attenzione – dichiara il sindaco Andrea Benini – la relazione della Commissione Parlamentare e credo sia necessario promuovere un momento di confronto e partecipazione aperto ai cittadini, nella massima trasparenza istituzionale.

Già in passato, nel 2014 quando richiesi all’Arpat maggiori controlli sui gessi stoccati a Poggio Speranzona, per una possibile radioattività del materiale abbancato, e nel 2015, quando emisi un’ordinanza a seguito della fuoriuscita di acqua dal gesso abbancato a Montioni, ho ritenuto che il coinvolgimento dei cittadini e la massima divulgazione delle informazioni fossero fondamentali. Anche in quelle occasioni ho chiesto all’allora presidente della commissione consiliare che si occupa di ambiente di convocare una seduta della commissione dandone massima pubblicità e coinvolgendo i tecnici di Arpat e dell’azienda.

Credo che questo sia il giusto metodo di coinvolgimento e confronto, per questo ho chiesto al presidente della IV commissione Mario Matteucci, di convocare una riunione per il 19 aprile. Alla seduta, cui potranno partecipare tutti i cittadini e le cittadine interessati, saranno invitati i tecnici di Arpat e della Regione Toscana, quelli di Venator, il collaudatore di parte pubblica dott. Lisi e i rappresentanti della Commissione Parlamentare.

L’Amministrazione Comunale ha sempre agito nella massima trasparenza e nel rispetto delle normative nazionali e regionali vigenti e continuerà ad essere attrice di questa vicenda con determinazione e fermezza”, conclude Benini.

Commenti