Quantcast

Sanzioni cantieri navali, Marras: «Giusto avere autorizzazioni necessarie, a lavoro per velocizzare il rilascio»

Sanzioni ai cantieri navali, Marras incontra le imprese insieme a Cna Grosseto: "Giusto avere le necessarie autorizzazioni, lavoriamo per velocizzare gli iter di rilascio"

GROSSETO – “La Regione ha già avviato un percorso di semplificazione degli iter autorizzativi per garantire tempi sempre più brevi di risposta alle imprese, lavoreremo per velocizzare ancora di più il rilascio ed aiutare così le imprese in questa fase di emergenza”. Così Leonardo Marras, assessore regionale alle attività produttive, nell’incontro con le imprese della nautica organizzato da Cna Grosseto.

“Avevo dato la mia disponibilità ed ho accettato l’invito di Cna a partecipare all’incontro con le imprese maremmane della nautica – prosegue Marras –. Siamo di fronte ad una situazione che rischia di compromettere la stagione per l’indotto della cantieristica navale e mette in pericolo anche future commesse, perché chi oggi ha il cantiere sotto sequestro in seguito ai controlli non può lavorare, non può rispettare i tempi di consegna delle barche e questo, appunto, può avere ripercussioni nel breve e nel lungo termine. Ovviamente è doveroso rispettare le regole ed essere in possesso delle necessarie autorizzazioni e le aziende si sono già mosse in questa direzione. Per cui quello che possiamo fare è lavorare per accelerare i tempi di rilascio e contenere le conseguenze di questa ‘emergenza’”.

All’incontro, che si è svolto venerdì 12 marzo nella sede della Cna di Grosseto, hanno partecipato, sia in presenza che in collegamento, alcune aziende che operano nel settore della nautica.

“Ringraziamo l’assessore Marras per essersi reso disponibile a questo confronto – commenta Anna Rita Bramerini, direttore di Cna Grosseto –. In questa fase, infatti, con la crisi economica in atto causata dalla pandemia è fondamentale un fronte comune con le istituzioni per consentire alle imprese di tornare a lavorare.

Per questo nei prossimi giorni abbiamo concordato con l’assessore Marras di organizzare un incontro insieme agli enti preposti a rilasciare pareri, all’interno dell’iter amministrativo, per coordinarsi e velocizzare il più possibile i tempi tecnici.

Questo è fondamentale per impedire che la prossima stagione sia a rischio per le imprese che sono state interessate dai provvedimenti di sequestro.

Vista l’importanza che la nautica riveste per l’economia del comuni costieri, chiediamo in particolare alle amministrazioni comunali di adoperarsi per velocizzare i tempi con cui i Suap inoltrano le pratiche alla Regione ed evitare, così, inutili ritardi.

Lavorare nel rispetto delle regole è fondamentale, per questo Cna è a disposizione, con i propri consulenti, per aiutare gli imprenditori a verificare, caso per caso, anche attraverso sopralluoghi, le condizioni in cui si trovano le singole imprese dal punto di vista autorizzativo, secondo quanto previsto dalle norme nazionali e regionali”, conclude Bramerini.

 

Commenti