Quantcast

Il Grifone non molla mai: pareggio a tempo scaduto sul campo del Lecco

Più informazioni su

GROSSETO – Il Grifone che non molla mai artiglia a tempo scaduto un pareggio importantissimo, in casa di una delle squadre più forti del campionato. Ancora una volta a decidere la partita è la panchina, con il bellissimo gol di Simeoni servito da Sersanti, a dimostrazione della coesione di un gruppo che non si dà mai per vinto in nessuna occasione. Grandi passi avanti anche del portierino Barosi, determinante in almeno due occasioni, che dimostra sempre più la grande crescita fatta in questi ultimi due anni.

Senza Moscati, Ciolli, Boccardi e Polidori, e con Piccoli ancora non del tutto recuperato, il Grosseto ritrova Kalaj e Sersanti al rientro dopo la squalifica. Davanti a Barosi difesa a quattro, con Gorelli e Kalaj centrale, Raimo a destra e Campeol a sinistra. Vrdoljak davanti alla difesa con Sersanti e Kraja mezz’ali. Sicurella dietro a Galligani e Stijepovic. Dopo soltanto un minuto di gioco il Lecco mette in mostra la forza di Icolano, che mette paura a Barosi senza però riuscire a batterlo. Al 18’ i biancorossi scaldano il motore con un’azione di Raimo che conquista palla a metà campo, salta un avversario con un tunnel, resiste ad altri due difensori e lascia di tacco a Galligani che prova il tiro ribattuto però da Marzorati a un metro dalla linea di porta. Al 27’ ancora Lecco con la sventola di Iocolano dal limite indirizzata all’incrocio, un gol praticamente fatto che Barosi ha evitato solo con un volo in grande stile. L’ultima giocata è di Azzi, che sulla sinistra salta Raimo e prova con un diagonale che Barosi ancora una volta neutralizza. Nella ripresa è ancora il Lecco a farsi vedere con la conclusione di Capogna prima e quella di Azzi, da fuori, subito dopo. Lecco in vantaggio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con la zampata sotto porta di Liguori, al 17’. A undici minuti dalla fine l’occasione clamorosa, e più ghiotta della partita, passa sui piedi di Galligani che, in contropiede, si presenta davanti a Pissardo: il portiere del Lecco in tuffo neutralizza il tiro dell’attaccante grossetano. Nell’ultima parte di gara c’è spazio anche per l’esordio di Scaffidi con la maglia del Grosseto, ma l’emozione arriva a tempo scaduto, quando Sersanti mette in area un pallone che la difesa del Lecco respinge e al limite Simeoni trova la scoccata fatale che regala al Grifone il pareggio. Un gol pesantissimo, e importantissimo, che sottolinea ancora una volta la voglia di non mollare mai di questo Grosseto.

 

LECCO-GROSSETO 1-1

LECCO: Pissardo, Cauz, Marzorati, Azzi, Foglia, Liguori (36’ st Lora), Iocolano, Merli Sala, Capogna, Nesta (9’ st Masini), Bolzoni. A disposizione: Borsellini, Mangni, Marotta, Nannini, Purro, Emmausso, Haidara, Moleri, Raggio, Capoferri. All. D’Agostino. 

GROSSETO: Barosi, Raimo, Gorelli, Kalaj, Campeol (40’ st Simeoni), Vrdoljak, Sersanti, Kraja (13’ st Fratini), Sicurella (36’ st Scaffidi), Galligani (40’ st Russo), Stijepovic (13’ st Merola). A disposizione: Chiorra, Giannò, Ciolli, Consonni, Piccoli, Fregoli. All. Magrini.

ARBITRO: Mattia Ubaldi di Roma1 (Andrea Torresan e Alberto Zampese di Bassano del Grappa).

RETI: 17’ st Liguori, 46’ st Simeoni.

Più informazioni su

Commenti