Quantcast

Incidente in bici: «Mi sono trovato davanti un cane, fortuna avevo il casco»

GROSSETO – «Se non avessi avuto il casco probabilmente non ci avrei rimesso solo la faccia. Antonio Sacco, tecnico informatico, racconta così la propria disavventura avvenuta sabato scorso dopo aver attraversato il ponte sull’Ombrone in bicicletta.

«Stavo andando verso Alberese – racconta il nostro lettore – lungo la ciclabile. Poco dopo il ponte sull’Ombrone, quando la strada ha una piccola discesa, mi sono trovato davanti un cane, un lungo guinzaglio e la sua padrona, troppi ostacoli da evitare tutti insieme, una frenata d’istinto è sono stato “disarcionato”».

Il nostro lettore, scrivendoci e chiedendo di pubblicare la sua esperienza, ha voluto così mandare un messaggio a tutti: «Volevo ribadire l’importanza di indossare sempre il casco, e soprattutto ben allacciato; se non l’avessi avuto non ci avrei rimesso solo la faccia, a tutti i ciclisti che vedo sempre in giro, magari anche con i bambini, mi raccomando, fate tesoro di questa mia esperienza che ho voluto condividere».

Commenti