Quantcast

Grosseto, beffa bianconera: la Juventus U23 passa a pochi minuti dalla fine

Più informazioni su

GROSSETO – Finisce con l’amaro in bocca per i biancorossi, dopo una partita combattuta e ben giocata e persa, per un episodio, a pochi minuti dalla fine. Un episodio che vede protagonista, putroppo, Polidori, autore per 85’ di una gara sopra le righe. Peccato non tanto per il punto perso quanto per il morale, visto che i maremmani avevano meritato quanto meno un pareggio.

Foto di Paolo Orlando

Senza Kalaj e Sersanti, squalificati, e senza Piccoli, Cretella infortunati, e con Ciolli a mezzo servizio in panchina, il Grosseto ripropone il solito 4312 con Gorelli e Polidori coppia centrale, Raimo e Campeol sulle fasce, Vrdoljak, Kraja e Sicurella a centrocampo e Merola dietro a Galligani e Moscati. Nonostante i colori della maglia avversaria, il Grifone parte senza paura e dopo 8’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ci prova prima con Raimo, rimpallato, e poi con Moscati, che colpisce debolmente. Al 10’ è la Juventus, con Dabo, a liberarsi di una marcatura sulla linea di fondo e a involarsi verso Barosi, ma il direttore di gara annulla per un fallo commesso su Vrdoljak. Il secondo squillo biancorosso arriva al 18’, con il tirocross di Campeol che trova la deviazione di Nocchi, dopo una ripartenza importante innescata da Vrdoljak. Un minuto dopo è Merola, su punizione, a fare le prove sorvolando di poco la traversa. Velenosa la risposta dei bianconeri, al 26’, con la discesa di Leone che dal limite lascia partire un siluro poco alto sopra la traversa. Alla mezz’ora Raimo conquista un gran pallone a metà campo e lancia Merola che entra in area, dribbla e poi viene atterrato. Protestano i biancorossi, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Grandi giocate da parte dei Grosseto, che prima interviene con una chiusura chirurgica di Polidori davanti alla propria area e poi cerca il pallonetto con Sicurella. Prima dell’intervallo a mettersi in luce è ancora una volta Polidori, con un intervento in scivolata di grandissima precisione. Nella ripresa dentro Stijepovic per Moscati, che dopo la botta subita viene trasportato per accertamenti in ospedale. Sul campo, invece, è Galligani a involarsi verso la porta avversaria cercando un diagonale intuito però da Nocchi. Al 13’ Grosseto vicino al gol, con Polidori che calcia in area ma trova la deviazione di un difensore in angolo. Al 26’ è Barosi, con un doppio intervento, a salvare la porta biancorossa. Al 40’ la doccia fredda: proprio Polidori, autore di una grandissima gara, perde un rimpallo nella propria trequarti e dà il via al contropiede bianconero che realizza il definitivo gol vittoria con Da Graca.

 

GROSSETO-JUVENTUS U23 0-1

GROSSETO: Barosi, Raimo, Gorelli, Polidori, Campeol, Vrdoljak, Kraja (22’ st Giannò), Sicurella (42’ st Russo), Merola (15’ st Fratini), Galligani (22’ st Boccardi), Moscati (1’ st Stijepovic). A disposizione: Chiorra, Ciolli, Simeoni, Consonni, Fregoli, Scaffidi. All. Magrini.

JUVENTUS U23: Nocchi, Oliveira Rosa (30’ st Compagnon), Dabo (15’ st Miretti), Ranocchia, Marques (1’ st Da Graca), Brighenti (37’ st Verducci), Alcibiade, Leone (37’ st Troiano), Iweru, Barbieri, Delli Carri. A disposizione: Bucosse, Raina, Capellini, Anzolin, Correia. All. Zauli.

ARBITRO: Enrico Maggio di Lodi (Paolo Cipolletta di Avellino, Giuseppe Cesarano di Castellammare di Stabia).

RETI: 40’ st Da Graca.

Più informazioni su

Commenti