Quantcast

Anche a Gavorrano si può firmare per la proposta di legge antifascista

BAGNO DI GAVORRANO – Prosegue in tutta l’Italia la raccolta di firme per la proposta di legge popolare lanciata dal sindaco di Stazzema. Anche a Gavorrano si può firmare la proposta di legge popolare lanciata dal sindaco di Stazzema.
Questa mattina dalle ore 10 alle ore 13 alla sede Auser di Bagno di Gavorrano, rispettando tutte le norme di sicurezza sanitaria, il Pd Gavorrano allestirà un banchetto per permettere di sottoscrivere la proposta di legge popolare antifascista. Possono firmare tutti i residenti del Comune di Gavorrano.

«A 76 anni dalla strage di Sant’Anna – spiegano gli organizzatori -, il sindaco di Stazzema Maurizio Verona, sta portando avanti una proposta di legge popolare per punire la propaganda di fascismo e nazismo anche online. Entro il 31 marzo 2021 servono 50mila firme, solo così la proposta di legge popolare potrà essere presentata in Parlamento».

«Il rapporto Italia 2020 di Eurispes – sottolineano – evidenzia come negli ultimi 15 anni la percentuale degli intervistati che nega la Shoah sia passata dal 2,7% al 15,6%. Quasi il 20% degli intervistati ritiene che “Mussolini sia stato un grande leader che ha solo commesso qualche sbaglio”. Questi numeri, alla luce anche dei sempre più numerosi e deprecabili fatti di cronaca, ultimo il saluto romano dei tre consiglieri comunali del Comune di Cogoleto, sottolineano come sia importante tenere sempre viva la memoria di quello che è stato il periodo nazifascista e delle atrocità commesse affinché non si ripetano mai più».

Per chi oggi non potrà recarsi al banchetto, è sempre possibile firmare recandosi nel proprio Comune di residenza, muniti di documento di identità. Per i residenti nel Comune di Gavorrano è possibile firmare all’anagrafe presso il palazzo comunale.

Commenti