Quantcast

Latte Maremma celebra il traguardo dei 60 anni e accoglie l’assessore Saccardi fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – Visita dell’assessore all’agricoltura della Regione Toscana Stefania Saccardi questo pomeriggio allo stabilimento del Latte Maremma di Grosseto.

Una giornata che l’assessore ha voluto dedicare alle realtà cooperative del nostro territorio e che si era aperta stamattina con un’altra visita, quella alla cantina de “I vini di Maremma” (leggi anche: L’assessore Saccardi in Maremma visita le cooperative dell’agroalimentare).

A ricevere la vicepresidente Saccardi, Fabrizio Tistarelli del Consorzio “Latte Maremma” e Massimo Tuccio presidente de “I Vini di Maremma.” Con loro anche Pierluigi Piro presidente de “I Pescatori di Orbetello” e Giovanni Guglielmini, presidente della Cooperativa produttori agricoli Raspollino.

“Alla Cantina ‘I Vini di Maremma’ prima e al Consorzio Latte Maremma poi – ha detto Saccardi -, ho potuto constatare l’abilità, l’ingegno e la passione dei nostri imprenditori che con il loro lavoro tengono alto il nome dei prodotti toscani di qualità e costituiscono un valido presidio del territorio”.

Alla Cantina “I Vini di Maremma”, realtà aziendale che oggi unisce 240 soci e che è riuscita a trovare l’equilibrio tra tradizione e modernità, in grado di garantire l’eccellenza dei suoi prodotti, Saccardi ha incontrato e ascoltato alcuni rappresentanti che hanno illustrato le pratiche, sempre rispettose, usate sia in vigna che in cantina, senza scorciatoie, fino alla bottiglia.

Al il Consorzio Latte Maremma, dove si punta ogni giorno a portare nelle case il frutto di una terra meravigliosa come la Maremma, si è ribadito l’importanza dell’innovazione, obiettivo cui punta il consorzio. I suoi rappresentanti hanno fatto anche presente il problema della carenza di infrastrutture e di un accesso adeguato a internet.

“Con l’assessora Saccardi  – ha dichiarato Fabrizio Tistarelli, presidente di Latte Maremma e presidente FedriPesca di Confcooperative Toscana – abbiamo affrontati diversi aspetti e coinvolto molti settori agricoli. Abbiamo cercato di focalizzare l’attenzione  sulla valorizzazione dei prodotti di qualità e delle realtà cooperative del territorio che ne sono presidio sociale ed economico, anche attraverso un’attività di comunicazione istituzionale forte”.

“La valorizzazione del territorio – ha concluso Saccardi al termine del confronto – passa prima di tutto da nuovi investimenti destinati anche a svolgere una comunicazione adeguata che faccia conoscere le nostre eccellenze. E’ questo uno degli obiettivi del mio mandato. Crediamo che le attività di promozione e di informazione su vari livelli territoriali contribuiranno ad incrementare la conoscenza dei segni della qualità, ancora poco affermati tra i consumatori europei ma che abbiamo ragione di credere possano svilupparsi e crescere”.

Più informazioni su

Commenti