Quantcast

Andreini: «La strada della Castellaccia è pericolosa. Servono dissuasori e autovelox»

Più informazioni su

GAVORRANO – «In fondo a questa strada dritta c’è una frazione di Gavorrano, Castellaccia. In questo rettilineo le auto attraversano ad alta velocità il caseggiato che in parte fu costruito lungo questa strada. Gli abitanti lo sanno bene che ogni poco trovano animali uccisi: gatti soprattutto, quasi sempre i pets delle famiglie. L’ultimo un piccolo capriolo» a parlare è Mauro Andreini che continua: «Spesso sull’asfalto ci sono i pezzi della carozzeria delle auto anch’essi pericolosi. C’è stata una persona uccisa ed altre ferite. Molte altre hanno rischiato di essere investite. La causa è stata sempre o quasi l’alta velocità».

«A più riprese sono stati fatto solleciti verbali e scritti al comune perché attrezzasse questa strada con sistemi di sicurezza: autovelox fissi bidirezionali o dissuasori di velocità. Come non detto. Promesse, risposte fumose atte al gioco dello scarica barile».

«Eppure il primo dovere assoluto del primo cittadino è quello di mettere in sicurezza il più possibile la sua comunità. Molti anni fa a me è stato insegnato che un conto è la burocrazia e un altro è il coraggio di agire mettendoci la faccia altrimenti quale sarebbe il compito di chi si è assunto la responsabilità primaria di un territorio» prosegue Andreini.

«La gente di questa frazione non ci crede più che il pericolo giornaliero che corrono sia quanto meno ridotto. Pubblico questa brutta storia, questo cattivo esempio perché non mi piace di gettare la spugna, perché penso che ci sia sempre una possibilità di ottenere questa sacrosanta richiesta. Vedremo».

Più informazioni su

Commenti