Quantcast

Mille tamponi per la popolazione: primo screening di massa in Maremma fotogallery video

PAGANICO –  Quasi mille persone stanno partecipando allo screening di massa che si sta svolgendo in queste ore e fino a domani a Paganico. L’iniziativa è stata attivata dall’Ars, l’Agenzia Regionale di Sanità, nell’ambito di “Territori sicuri”, la campagna di monitoraggio del contagio da coronavirus rivolta alle comunità.

Territori Sicuri 2021

Un’iniziativa che per la prima volta viene ospitata in provincia di Grosseto, nel comune di Civitella Paganico, dove qualche giorno, dopo il riscontro di una serie di casi tra gli studenti, il sindaco Alessandra Biondi aveva disposto la chiusura di tutte le scuole, dal nido dalle medie, per una settimana e in attesa dei risultati dello screening.

Per poter partecipare a Territori sicuri era necessario prenotarsi sul portale di riferimento: in due giorni saranno poco meno di mille le persone che saranno sottoposte a tampone. Si tratta di poco meno della metà dell’intera popolazione del comune e questo permetterà di vedere come si muove il virus e di individuare eventuali positivi asintomatici bloccando così possibili nuovi contagi.

Allo screening hanno partecipato oltre al personale della Asl anche i volontari della Misericordia, dell’Anpas e della Croce Rossa. Presenti anche gli uomini della polizia municipale e i carabinieri.

«Tutto si sta svolgendo – ha detto Fabrizio Boldrini, direttore della Società della Salute Coeso – nel migliore dei modi: le persone arrivano con la prenotazione già scaglionata e non si creano file o assembramenti. Si tratta di iniziative utili per tenere sotto controllo il fenomeno del contagio».

 

Commenti