Quantcast

Fermato il “postino” dei biglietti gialli: multato due volte in una settimana per le norme anti-Covid

GROSSETO – L’insolito postino torna a colpire in Mremma: il 48enne romano residente a Terni, già noto alle Forze dell’Ordine per essere stato più volte protagonista di un insolito volantinaggio, quello dei famosi biglietti gialli contenenti frasi inquietanti e dal dubbio significato contro un ipotetico magistrato, è stato nuovamente fermato dai Carabinieri.

Questa volta sono stati i Carabinieri della Stazione di Marina di Grosseto, avvisati da alcuni cittadini ed esercenti, ad aver appreso che un uomo si aggirava da alcuni giorni tra le zone di Marina e Principina Terra, contattando le persone a cui consegnava dei bigliettini dal contenuto oltraggioso nei confronti dell’autorità giudiziaria.

I militari hanno immediatamente intuito che l’autore potesse essere lo stesso che già altre volte aveva posto in essere l’analogo copione. I Carabinieri hanno raccolto testimonianze e sequestrato alcuni biglietti, giungendo ad identificare l’uomo, che già la scorsa settimana era stato sanzionato due volte per la normativa anti-covid, in quanto trovato fuori dalla regione di residenza. Il tutto aggravato da recidiva, uso dell’auto e orario notturno.

L’uomo è stato denunciato per “oltraggio ad un corpo politico, amministrativo o giudiziario” e per “pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose”. A suo carico figurano numerosi verbali covid nonché ripetute denunce dello stesso tenore, in varie province della toscana. In corso la valutazione per l’emissione di provvedimenti più severi che interdicano l’accesso alla Maremma.

Commenti