Quantcast

Corsa campestre, Track and Field fuori dalla finale nazionale per un soffio

GROSSETO – Sesto posto e niente finale nazionale per la Track and Field Master Grosseto, che per un soffio non riesce a superare la fase regionale dei campionati di società. “Al termine della seconda prova ad Arezzo – ha commentato il presidente Ernesto Croci – siamo sesti nella graduatoria complessiva, a 13 miseri punti dall’Atletica Livorno, ultima classificata dopo che in settimana la Fidal aveva diminuito da sette a cinque le squadre aventi diritto causa Covid. Quest’anno si vede che era destino così, ci riproveremo la prossima stagione”.

Di pregio i risultati individuali dei grossetani, in una competizione di alto livello che ha visto ai primi cinque posti atleti di origine africana. Questi i piazzamenti della Track and Field: 11esimo Joachim Nshimirimana (primo m45), 39esimo Gabriele Lubrano (secondo m45), 41 Matteo Di Marzo (terzo m40), 72esimo Christian Fois, 83esimo Luigi Cheli, 87esimo Claudio Nottolini, 100esimo Bruno Dragoni, 115esimo Carlo Bragaglia, 126esimo Michele Rossato, 140esimo Franco Carbonari.

“A sorpresa una presenza individuale anche al femminile – ha concluso Croci – dopo due anni, persi tra interventi e piedi rotti, Chiara Gallorini chiude la sua gara 23esima, arrivando al traguardo senza scarpe chiodate. Prossima trasferta il 13 marzo per staffette master di cross a Campi Bisenzio dove dovremmo schierare una staffetta femminile e 4/5 maschili”.

Commenti