Quantcast

I bambini protagonisti di “sCool Food” per costruire un più pianeta sostenibile

Più informazioni su

FOLLONICA – A scuola per conoscere i corretti stili di vita. E per imparare a prendersi cura del nostro pianeta, giocando e divertendosi. È “sCool Food” il progetto intrapreso dai bambini e dalle bambine della scuola primaria Rodari, dell’istituto comprensivo Follonica 1.

Scool Food è programma molto vasto di educazione alla cittadinanza globale, ai diritti umani e alla diversità culturale pensato per promuovere nei più piccoli comportamenti orientati alla sostenibilità economica, sociale ed ambientale.

“Il progetto sCool Food, sostenuto dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena – spiegano le docenti di Rodari – sta permettendo alle nostre alunne e ai nostri alunni di esplorare, attraverso laboratori e attività didattiche, tutte le possibili connessioni fra cibo, energia, stili di vita e riduzione degli sprechi, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030”.

L’Agenda 2030 è l’ambizioso percorso dell’Onu improntato- attraverso 17 macro obiettivi (goals), fra cui il contrasto ai cambiamento climatici e la lotta alle disuguaglianze – a rendere migliore, entro il 2030, il nostro pianeta.

“Scool Food – precisano le insegnanti – si scrive proprio così, senza la lettera H, e vuol “ganzo”, “di tendenza”, “giusto”, come ganzi, di tendenza e giusti sono i nostri bambini e le nostre bambine”.

Nei giorni scorsi la tutor di sCool Food per la Provincia di Grosseto, Giovanna Novelli, ha visitato il plesso di Rodari. L’incontro è stato una preziosa occasione di divertimento e di riflessione in cui i bambini si sono cimentati in attività laboratoriali ed esperienziali sull’Agenda 2030. “In particolare – spiegano ancora le maestre – le classi quarta e quinta sono state impegnate nel Gioco dei 17 Goals, con gli alunni come pedine che potevano avanzare o meno nelle postazioni collocate in giardino dopo aver risposto correttamente alle domande sull’Agenda 2030. Le altre classi hanno invece realizzato attività propedeutiche all’orto ed attività ludico didattiche per star bene insieme nel rispetto delle regole condivise”.

Il progetto sCool Food è partito nel mese di settembre dopo una formazione di 20 ore di tutti i docenti. “Si tratta – concludono le insegnanti – di un percorso in continuità per il Comprensivo Follonica 1, cui hanno preso parte, oltre a tutte le classi della primaria Rodari, anche alcune classi della scuola media Pacioli”.

SCool Food è soltanto uno dei tasselli del progetto scolastico di Rodari denominato, non a caso, Rodari 2030, let’s go green. Il cuore ecologico del plesso si manifesta anche nei vari percorsi di riduzione del consumo della plastica, nell’orto didattico allestito nel giardino della scuola, fino alla costruzione di un acquario con alcuni esemplari del nostro mare. “L’acquario – aggiungono le docenti – è stato costruito con la supervisione dell’esperto della cooperativa Nuova Maremma, Mario Matteucci. I granchi, il paguro, la bavosa ospitati nell’acquario saranno liberati in mare nella prossima primavera”.

Più informazioni su

Commenti