Quantcast

Pontedera al tappeto: Grifone stellare e salvezza vicinissima

Più informazioni su

GROSSETO – Un Grosseto da applausi quello che ha messo al tappeto un Pontedera che non prendeva gol da più di quattro partite. Una partita quasi perfetta, con il vantaggio di Raimo e il raddoppio, con lo zampino ancora di Raimo, di Moscati. Il gol di Barba riapre la partita ma a richiuderla, a tempo scaduto, ci pensa Galligani con il rigore del definitivo 3-1 conquistato ancora una volta da uno scatenato Raimo. Tre punti d’oro che adesso costringeranno il Grifone a guardare, per forza di cose, anche la parte alta della classifica.

Foto di Paolo Orlando

Senza Ciolli, Piccoli e Cretella, e con Galligani in panchina, mister Magrini torna al 4312 con Barosi in porta, Raimo e Campeol esterni, Gorelli e Polidori centrali, con Vrdoljak davanti alla difesa e Sersanti e Kraja mezz’ali. Sicurella trequartista dietro a Moscati e Boccardi. Buon avvio dei Grifone, che dopo pochi minuti recrimina per un atterramento di Moscati in area che il direttore di gara giudica regolare. Il Grosseto attacca e al 18’ recupera un buon pallone con Sersanti che, in contropiede, serve Sicurella che dal limite prova a calciare in porta trovando però un attento Sarri. Due minuti dopo ancora contropiede con Raimo che arriva sul fondo, sterza, mette a sedere un avversario ed esplode un tiro cross che s’insacca nell’angolo lontano. Alla mezz’ora altra sgroppata dei biancorossi, che si presentano davanti porta con Boccardi: l’attaccante grossetano però si vede chiudere lo specchio da Sarri. Al 33’ Pontedera pericoloso con la discesa di Catanese, che buca la difesa maremmana e dal limite sfiora il palo. La risposta è ancora biancorossa, questa volta con una grande giocata di Sicurella che nasconde palla e serve Boccardi che, di prima, allunga per l’accorrente Sersanti ma il suo tiro al volo colpisce l’esterno della rete. Partita bellissima, senza pause, e al 37’ sono infatti gli ospiti a farsi pericolosi con il colpo di testa di Magrassi sotto porta che colpisce l’esterno. Nella ripresa solito copione, con i maremmani pericolosi dopo due minuti: Boccardi salta un avversario e serve un pallone dall’altra parte dell’area per l’accorrente Moscati che, da solo, si coordina ma non trova la porta. Al 7’ Campeol esce dal campo per un infortunio, al suo posto dentro Kalaj. Al 23’ il Grosseto raddoppia: sugli sviluppi di una punizione conquistata da Stijepovic, Raimo carica ancora una volta il tiro da fuori trovando la deviazione di Moscati che raddoppia. Alla mezz’ora buco della difesa biancorossa, Barba ne approfitta, entra in area e trafigge Barosi per l’1 a 2 ospite. Il Pontedera carica a testa bassa, ma il Grosseto resiste e al 92’ conquista anche un rigore, ancora una volta con lo scatenatissimo Raimo. Dal dischetto va Galligani non sbaglia e chiude la gara sul 3-1, consegnando al Grosseto una vittoria importantissima.

 

GROSSETO-PONTEDERA 3-1

GROSSETO: Barosi, Raimo, Gorelli, Polidori, Campeol (7’ st Kalaj), Vrdoljak, Sersanti (36’ st Simeoni), Kraja (17’ st Giannò), Sicurella, Boccardi (17’ st Stijepovic), Moscati (36’ st Galligani). A disposizione: Chiorra, Ciolli, Fratini, Gafà, Merola, Russo, Consonni. All. Magrini.

PONTEDERA: Sarri, Milani, Risaliti (36’ st Vaccaro), Benassi, Caponi, Magrassi, Barba, Catanese, Piana, Benedetti, Perretta (8’ st Semprini). A disposizione: Angeletti, Di Furia, Bardini, Pruneti, Stanzani, Pretato, Matteucci. All. Maraia.

ARBITRO: Giuseppe Collu di Cagliari (Zanellati di Seregno, Ravera di Lodi)

RETI: 20’ Raimo, 23’ st Moscati, 32’ st Barba, 48’ st Galligani.

Più informazioni su

Commenti