Quantcast

Fratelli d’Italia esulta: «Il polo agroalimentare si farà. Vittoria del centrodestra»

GROSSETO – “Alcuni giorni fa sono state aperte le buste contenenti le offerte per la gestione del Polo per l’industria e la trasformazione agroalimentare che sorgerà alle porte di Grosseto, e finalmente abbiamo il nome di chi gestirà tutto questo centro, che sarà il fiore all’occhiello della Maremma agroalimentare, e non solo”. a dichiararlo sono il coordinatore regionale toscana di Fratelli d’Italia, Fabrizio Rossi e il responsabile provinciale nonché consigliere provinciale di Grosseto, Bruno Ceccherini.

“Bando alle chiacchiere, alle illazioni, e alle tante speculazioni politiche del Pd e del centrosinistra grossetano di quest’ultime settimane, – prosegue Fabrizio Rossi – il Polo sarà finalmente una realtà e soprattutto una grande opportunità per tutto il nostro territorio sia maremmano che toscano”.

“La provincia di Grosseto guidata dal presidente Vivarelli Colonna ci ha sempre creduto, – dice Bruno Ceccherini – e ha lottato con tutte le sue forze affinchè il progetto del Polo agroalimentare rimanesse a Grosseto. L’iter è stato lungo e faticoso, ma alla fine con l’apertura delle buste, abbiamo finalmente un gruppo d’imprenditori che si sono candidati a gestire questa eccellenza sul nostro territorio”.

“Erano anni, e son passati quasi dieci, – commenta il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia – da quando era partito il progetto e nessuno dei precedenti, tra l’altro tutti targati Pd, presidenti di provincia prima di Antonfrancesco Vivarelli Colonna, c’era riuscito”.

“Sarà un investimento per oltre 2 milioni e mezzo di euro, – spiega Rossi – quello che servirà per la realizzazione di questo centro di competenza e innovazione tecnologica a supporto delle piccole e medie imprese attive del nostro territorio regionale che operano nella trasformazione delle produzioni agroalimentari, fornendo supporto per controllo e tracciabilità dei prodotti, supporto per la ricerca, formazione specialistica, la tutela e valorizzazione dell’agrobiodiversità regionale con la banca del germoplasma, e molto altro ancora”.

“Un doveroso ringraziamento rivolgiamo a tutti quei capitani d’impresa coraggiosi, che assieme alle varie associazioni di categoria del nostro territorio investono denari, portando sviluppo, benessere, ma soprattutto opportunità di lavoro. Insomma, ancora una volta una sfida vinta dal centrodestra maremmano che da sempre ha fortemente creduto e voluto questo Polo”, concludono Fabrizio Rossi e Bruno Ceccherini”.

Commenti