Quantcast

ULTIMORA – Variante inglese tra gli studenti: chiuse le scuole superiori, seconda e terza media

Più informazioni su

FOLLONICA – Didattica a distanza integrale da lunedì 1 marzo fino al 6 marzo. Il sindaco Andrea Benini, in accordo con l’Asl e le dirigenti scolastiche ha firmato un’ordinanza che riguarda gli studenti delle scuole superiori e le classi seconde e terze delle scuole medie di entrambi i comprensivi della città.

La decisione è stata presa dopo un notevole aumento dei casi negli ultimi giorni e la crescente diffusione delle varianti inglese e brasiliana. A Follonica attualmente sono due le varianti inglesi e una brasiliana accertate, i casi positivi sono 106 e 273 le persone in isolamento.

«Oggi si è sparsa la voce che Follonica sarebbe andata in zona rossa – afferma il primo cittadino -. Non è così, ma sicuramente la crescita dei numeri è significativa, tanto da non poter escludere che ci aspettino delle settimane molto difficili. Proprio per questo abbiamo deciso di chiudere le scuole superiori e le seconde e terze classi delle scuole medie. La decisione è stata presa in chiave preventiva per evitare che la situazione precipiti e prima di trovarsi in piena emergenza».

Il sindaco sottolinea che è la situazione in generale che preoccupa l’amministrazione, non direttamente la scuola per quanto i protocolli sanitari vengono applicati in modo corretto.
«Non è l’attività scolastica la causa di tutti i mali – dice appellandosi al buonsenso di tutti i cittadini – ma l’insieme di tutto il resto, dai trasporti agli assembramenti pomeridiani».

«Il rischio di zona rossa per Follonica c’è, quindi condivido l’appello di sindaco – aggiunge Maurizio Spagnesi, direttore del dipartimento di prevenzione Asl -. Siamo ormai nella terza fase della pandemia caratterizzata delle nuove varianti che sono molto più diffusive, anche se non abbiamo l’evidenza che siano più gravi. L’incremento finora piuttosto contenuto, ma abbiamo notato alcuni casi e piccoli focolai, principalmente domestici, che ci fanno molto preoccupare e cerchiamo di intervenire in modo più precoce possibile prima che diventino ingestibili».

Il sindaco informa inoltre che a partire da domani e in accordo con la prefettura, verranno intensificati i controlli sul territorio da parte delle forze dell’ordine.

Più informazioni su

Commenti