Quantcast

Cosap, Termine: «Cartelle sbagliate: contestatele»

MONTEROTONDO MARITTIMO – «A Monterotondo Marittimo abbiamo alcune strade provinciali, o di competenza provinciale, con piccoli passi carrabili. Il presidente Antonfrancesco Vivarelli Colonna, da noi come in tutta la provincia, ha deciso di riscuotere la Cosap per fare cassa per chiudere il bilancio della Provincia» afferma il sindaco di Monterotondo Marittimo Giacomo Termine.

«Nessun presidente della Provincia aveva mai deciso l’applicazione di questa norma per molti versi iniqua, Vivarelli Colonna la ha applicata: e che importi stanno arrivando alle famiglie! Al danno si unisce anche la beffa. I proprietari di terreni situati lungo le provinciali si sono visti arrivare richieste per centinaia di euro, in alcuni casi migliaia, frequentemente frutto di calcoli sbagliati».

«Io sostengo da sempre che in un sistema democratico le tasse siano un metodo solidale per sostenere e gestire i servizi pubblici – prosegue Termine -, ma una tassa può essere anche ingiusta quando, come in questo caso, non c’è scambio tra denaro pagato dal cittadino e benefici collettivi».

«Per questo motivo invito tutti coloro che hanno ricevuto la lettera di AntonFrancesco Vivarelli Colonna con in allegato le imposte da versare di fare ricorso e chiedere la revisione immediata dei criteri adottati nel calcolo e nell’individuazione delle superfici occupate».

«Fate ricorso, dunque, e accompagnate la nostra protesta con le vostre voci, perché come è democratico pagare le tasse giuste è altrettanto democratico contestare quelle ingiuste e, in taluni casi, illegittime».

Commenti