Quantcast

18 milioni ai Comuni per patrimonio culturale e parcheggi, Spadi: «Opportunità per la Maremma»

La consigliera regionale Donatella Spadi presenta le tre leggi approvate dal Consiglio regionale: "Un'opportunità anche per il territorio grossetano"

FIRENZE – “Il Consiglio regionale ha approvato tre provvedimenti rivolti agli enti locali che prevedono 18 milioni di investimenti in tre anni, andando a cofinanziare interventi importanti che probabilmente gli enti locali da soli non sarebbero in grado di sostenere con i loro bilanci”.

Con queste parole la consigliera Donatella Spadi presenta le tre leggi approvate dal Consiglio regionale nella seduta di oggi.

“Due di questi provvedimenti – prosegue – riguardano la riqualificazione del patrimonio storico e di pregio di proprietà degli enti locali e delle città murate e fortificazioni della Toscana. Il terzo finanzierà la realizzazione di parcheggi per favorire il decongestionamento dei centri urbani. Credo sia un’ottima opportunità che anche il nostro territorio potrà sfruttare al meglio.

La Toscana possiede un patrimonio storico che non ha eguali e quindi abbiamo deciso di sostenere il territorio per la riqualificazione e la fruibilità di questi beni che possono rappresentare non solo motivo di orgoglio e di godimento per le comunità locali ma anche risorse che aumentano la capacità di attrazione turistica dei territori.

Da questo punto di vista è una politica lungimirante, che guarda al futuro, e che la Toscana ha il dovere di continuare a mettere in campo anche in questo periodo di pandemia perché sarà un elemento di ricchezza nella fase di ripartenza”, conclude Spadi.

Ecco le misure nel dettaglio

La legge recante “Interventi di riqualificazione del patrimonio storico e di pregio degli enti locali toscani” interviene su quei complessi di beni di proprietà di enti locali, chiusi al pubblico poiché in stato di abbandono, con l’obiettivo di valorizzarli e renderli fruibili. In particolare consente ai comuni e agli altri enti locali, di poter accedere a contributi per la realizzazione di interventi di conservazione, recupero e riqualificazione delle sedi storiche e di pregio di proprietà degli enti locali, nonché, in subordine, di interventi di riqualificazione delle sedi storiche e di pregio degli enti locali, finalizzate all’uso istituzionale degli stessi. Il finanziamento previsto è di 2 milioni e 500mila euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023.

La legge recante “Interventi di sostegno per le città murate e le fortificazioni della Toscana” ha come obiettivo la valorizzazione del patrimonio costituito dalle mura storiche presenti sul territorio toscano. La legge disciplina contributi a favore dei Comuni che intendano realizzare interventi per la valorizzazione delle mura storiche, con il ripristino dell’accessibilità dei luoghi e con la creazione di percorsi culturali. Il finanziamento previsto è di 2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023.

La legge sulla mobilità urbana, invece, finanzierà la realizzazione di parcheggi con l’obiettivo di favorire il decongestionamento dei centri urbani e migliorare la mobilità nell’ambito di azioni di riqualificazione urbana. Saranno privilegiati interventi che favoriscono l’intermodalità con il sistema di mobilità pubblica e con il sistema di mobilità dolce, che hanno maggiore capacità di soddisfare esigenze di ambito sovracomunale e che comportano la riqualificazione e il recupero del patrimonio edilizio esistente. Le domande potranno essere presentate a seguito dell’avviso pubblico che sarà emanato dalla Giunta regionale e che definirà le modalità operative, i tempi di realizzazione, le modalità di concessione del finanziamento e i casi di revoca dei contributi. L’importo che la Regione intende mettere a disposizione è pari a 4,5 milioni in tre anni.

Commenti