Spaccia nei boschi: in carcere un 28enne. Nel suo bivacco trovato anche un machete

Più informazioni su

CAPALBIO – I Carabinieri della Compagnia di Orbetello e del Nucleo Investigativo di Grosseto, all’esito di alcuni servizi svolti nei pressi di una zona boschiva nel Comune di Capalbio, hanno sottoposto a fermo un 28enne di nazionalità marocchina, senza fissa dimora e irregolare sul territorio italiano.

“I servizi di osservazione andavano avanti da diverso tempo – spiegano i Carabinieri -, in cui i militari hanno ricostruito un’intensa attività di spaccio portata avanti dal giovane. L’area dove si consumava lo spaccio è un pezzo di macchia boschiva che circonda il centro abitato di Capalbio. I Carabinieri sono rimasti appostati per ore fino a intervenire, al momento più opportuno, bloccando il 28enne”.

“Sul posto è stato rinvenuto, e successivamente smantellato, un bivacco – proseguono -, segno della presenza stabile del soggetto sul posto”.

Nel corso della perquisizione i Carabinieri hanno trovato anche un machete, oltre a diversi generi alimentari, indumenti, coperte e altro materiale funzionale alla sua permanenza nella boscaglia.

L’uomo, con precedenti di polizia per stupefacenti, è stato portato in carcere a Grosseto.

Più informazioni su

Commenti