Quantcast

I ristoratori in Comune incontrano Vivarelli Colonna e Marras

GROSSETO – «Oggi ho voluto ospitare a Grosseto una delegazione in rappresentanza del settore della ristorazione, Ristoratori Toscana – Tni, una delle categorie che più sta soffrendo per le restrizioni anti covid-19» afferma il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna. «All’incontro era presente Leonardo Marras in quanto assessore Regionale con delega al Commercio e alle piccole e medie imprese».

«I professionisti del mondo della ristorazione, provenienti da tutta la provincia di Grosseto, si sono riuniti oggi nella nostra città per far sentire la loro voce successivamente all’annullamento della manifestazione della categoria prevista per la giornata odierna, a causa del passaggio della regione in zona arancione. Ho ascoltato con estrema attenzione le istanze emerse durante la riunione: fin dall’inizio dell’emergenza covid, l’Amministrazione comunale ha preso a cuore la situazione dei ristoratori, provvedendo nell’ambito delle proprie competenze a promuovere numerose azioni di sostegno alla categoria».

«Durante la prima fase di lockdown ho personalmente scritto una lettera all’ex presidente della Regione, Enrico Rossi, per aumentare la distanza di sicurezza tra i tavoli da 1 mt a 1.8 mt. Abbiamo ridotto di 1 milione 900mila euro la Tari (30%) e attuato l’esenzione del suolo pubblico per tutti (700mila euro), triplicando gli degli spazi per incentivare il distanziamento nella ristorazione (misura replicata per l’anno in corso). Per l’anno in corso abbiamo fatto partire il prestito d’onore, mettendo a disposizione 266mila euro, per imprese e liberi professionisti. Abbiamo rinviato al 31 agosto le tasse (Tari, Suolo pubblico, Pubblicità) e come centrodestra abbiamo recentemente presentato una mozione in Consiglio regionale per l’apertura serale dei locali in zona gialla».

«Il Comune di Grosseto ha inoltre aderito a Remunero – prosegue Vivarelli Colonna -, il progetto di economia circolare che punta ad incentivare l’economia locale, coinvolgendo l’intera comunità, che rappresenterà sicuramente una risorsa importante per le imprese locali. L’obiettivo è quello di non lasciare soli i lavoratori, lavorando su azioni condivise promosse dal Governo e dalla Regione che possano premiare e sostenere tutti coloro che hanno sempre lavorato nel rispetto delle norme e con grande senso di responsabilità. Per questo voglio dare il mio appoggio al gruppo Ristoratori Toscana – TNI che lunedì prossimo alle ore 15 manifesterà a Montecitorio».

Commenti