Palio dei Ciuchi: «Settant’anni di storia non possono essere cancellati. Nasce il Comitato Vetluna»

VETULONIA – “Il Palio è gioia e ricordi per tanti vetuloniesi e non, e per mantenere viva questa memoria di vita paesana, ormai tradizione consolidata, è nato di recente a Vetulonia il Comitato Temporaneo Vatluna”, annunciano dal borgo castiglionese.

“Borgo, Colonna, San Guglielmo e Torre – spiegano dal comitato -: sono queste le contrade che hanno animato per settanta lunghi anni il Palio dei Ciuchi di Vetulonia (Castiglione della Pescaia), festa popolare tanto amata dalla collettività locale e soprattutto dai bimbi che crescono con il desiderio di indossare il costume della sfilata, sventolare le bandiere o suonare il tamburo della propria contrada.

Il Palio e le sue contrade rappresentano uno spaccato di vita vetuloniese fatto di suoni di tamburi, di profumi e di colori che abbelliscono le vie del paese in quei giorni di festa frenetici ed indimenticabili.

Dopo la sfilata per le strade di Vetulonia dei figuranti vestiti in abiti medievali e dei tamburini, c’è l’emozionante corsa dei ciuchi montati “a pelo” (senza sella) tra i fantini delle contrade per la conquista dell’ambito “Palio”: il drappo di stoffa dipinto ogni anno da un artista diverso in cui sono presenti la Madonna, il bambino Gesù ed i simboli delle quattro contrade.

Questa particolare festa, a metà tra il sacro ed il profano, si svolge una volta all’anno: la prima domenica del mese di settembre.

Va sottolineato come le quattro contrade, a forte matrice popolare, abbiano sempre cercato di prevalere l’una sull’altra un po’ in tutti i campi della vita cittadina, ovviamente ponendo in primo piano il Palio, ma uniti da un forte sentimento di socialità e di coesione paesana.

Il Palio è gioia e ricordi per tanti vetuloniesi e non, e per mantenere viva questa memoria di vita paesana, ormai tradizione consolidata, è nato di recente a Vetulonia il “Comitato Temporaneo Vatluna”. L’obiettivo principale del Comitato è quello di portare alla costituzione di un nuovo soggetto giuridico che sia capace di organizzare le celebrazioni del settantesimo anno di questo evento, in considerazione del fatto che, purtroppo, l’Associazione che ha organizzato fino ad oggi la festa si è sciolta”, concludono dal comitato.

Coordinatore temporaneo del Comitato è Sergio Rubegni, coadiuvato da Alessia Bai (vice), Mauro Rossi, Marta Palazzi Boschi, Francesco De Vincenzo, Ivonne Angeli, Pierpaolo Renieri, Franco Niccolai, Arnolfo Poli ed altri che hanno annunciato di voler aderire.

Martedì 16 alle ore 21 si terrà una videoconferenza organizzativa del gruppo su Google meet. Per aderire al progetto o per ulteriori informazioni potete inviare una mail all’indirizzo: comitato.paliovetulonia@gmail.com.

Commenti