Protezione civile e sanità, Giorgi: «Comune all’avanguardia»

MANCIANO – “Protezione civile e Sanità, due settori potenziati, cresciuti e rivoluzionati grazie al lavoro che in questi tre anni e mezzo di mandato, l’amministrazione comunale di Manciano ha portato avanti insieme al fondamentale supporto dei tecnici comunali”. Queste le parole del consigliere comunale Luca Giorgi, delegato alla Sanità e alla Protezione civile.

“Per la prima volta nella storia di questo comune – continua Giorgi – si è sentito parlare di prevenzione della salute e sorveglianza del territorio. Due concetti importantissimi su cui si deve basare una comunità moderna e che ancora, purtroppo, non vediamo diffondersi abbastanza”.

PROTEZIONE CIVILE

“Grazie alla Giunta Morini sono stati notevoli i progressi nella gestione comunale del servizio di Protezione civile – spiega Giorgi -. L’ufficio comunale di Protezione civile ha incrementato le iniziative di sorveglianza del territorio durante le allerte meteo e non solo. Ad oggi, il Comune di Manciano vanta di una gestione emergenziale di alto profilo con un monitoraggio capillare del territorio che si attiva in pochi minuti e con un sistema di comunicazione a carattere informativo in tempo reale verso la popolazione aggiornata costantemente tramite i canali social, sull’evolversi dei fenomeni e le problematiche a esse connesse, soprattutto inerenti la viabilità del territorio.

Il Sistema Alert System che ho ereditato nel 2017 – dice Giorgi – vedeva solo 60 numeri di cellulare iscritti al programma. Ad oggi, febbraio 2021 i numeri iscritti al sistema di comunicazione allerte sono oltre 400 per quanto riguarda i cellulari e circa 1280 quelli fissi. Il tutto grazie a un’enorme campagna di sensibilizzazione diffusa tra la popolazione, realizzata grazie a opuscoli cartacei e a informazioni diffuse in rete. Una campagna che continua ancora oggi, costantemente.

Oltre a questo – va avanti -, vantiamo una pagina social del Comune che viene costantemente aggiornata sulle allerte meteo che vengono diramate e sull’evolversi del fenomeno, permettendo così alla popolazione, utente del canale social, di rimanere sempre aggiornata. Gli stessi aggiornamenti vengono erogati, nel caso sia necessario, anche tramite Alert System.

Ottimo e proficuo è l’operato del gruppo volontari di Protezione Civile della Misericordia di Manciano, che con i suoi uomini e donne riesce a garantire 24 ore su 24 un monitoraggio continuo e azioni di intervento dirette sul territorio – continua Giorgi -. Un sistema comunale che vede operare in sinergia forze dell’ordine, il Comune con il suo personale tecnico e operaio, Polizia e volontariato: un sistema che rende possibile il controllo del territorio in maniera capillare.

Stiamo lavorando a una serie di progetti che vedono l’impegno dell’ente comunale insieme alla Prefettura – dice il consigliere -, per l’installazione dei cancelli di chiusura stradale che consentano, in caso di emergenze dovute a fenomeni meteo intensi, l’interruzione al transito dei veicoli delle strade più soggette ad allagamenti e più pericolose per l’incolumità delle persone. Un sistema unico in tutta la provincia e su cui stiamo lavorando con altri enti (Provincia, Genio Civile, Prefettura, Unione Comuni) per far sì che si venga realizzato nel più breve tempo possibile. Già in essere, il lavoro di messa in sicurezza dell’attraversamento sul torrente Fiascone, reso più sicuro con l’installazione delle sbarre mobili a chiusura automatica nel momento dell’innalzamento dell’acqua del fiume.

Da aggiungere anche la mappatura che abbiamo già intrapreso riguardo le famiglie residenti nelle zone più a rischio – va avanti -. Una vera e propria mappa che ci rende più consapevoli e più celeri nell’intervento verso le persone residenti nelle aree più a rischio, qualora si presentassero fenomeni emergenziali. Inoltre, abbiamo predisposto l’aggiornamento del piano Intercomunale di Protezione civile e la divulgazione alla popolazione delle aree di ammassamento e raccolta delle persone in caso di calamità naturali gravi.

A breve sarà anche effettuata la consegna, in donazione, di materiali per le emergenze alluvionali ai volontari Vigili del fuoco del distaccamento di Manciano – prosegue -: un’iniziativa importante che ha visto questa amministrazione essere sempre vicini ai Vigili del fuoco di Manciano”.

SANITA’

“Per quanto riguarda l’ambito sanitario – afferma ancora il consigliere comunale Luca Giorgi – abbiamo concluso il progetto ‘Comune Cardioprotetto’ con l’installazione di ben 16 defibrillatori ad uso pubblico in tutti i centri abitati del comune e il progetto ‘Caccia Sicura’ che ha visto la fornitura di defibrillatori ai cacciatori delle squadre di caccia al cinghiale del comune di Manciano che sono stati formati con apposito corso. Anche in questi casi, siamo l’unico comune della provincia ad aver adottato progetti che vanno nella direzione della tutela della salute pubblica, partendo dalla responsabilizzazione del singolo cittadino: a questo scopo abbiamo messo a disposizione i corsi formativi Blsd a tutto il personale dipendente del Comune di Manciano.

Inoltre, un punto focale su cui ci siamo concentrati, sono state le abilitazioni dei campi sportivi di Manciano e Marsiliana per l’atterraggio diurno-notturno dell’elisoccorso, l’abilitazione di due aree per l’atterraggio diurno-notturno dell’elisoccorso presso la frazione termale di Saturnia, che vede così una copertura completa del territorio. Abbiamo – continua Giorgi – creato una postazione 118 unica presso la sede Pet all’ex ospedale Aldi Mai e la stabilizzazione del servizio di emergenza che non ha più registrato mancanze di copertura sanitaria di personale medico e infermieristico della postazione. Situazioni che purtroppo in passato si verificavano molto spesso rendendo monco il servizio del 118 sul territorio.

Siamo riusciti a consolidare il servizio di guardia medica nonostante la pandemia in corso. Tanto lavoro è stato fatto anche per contrastare l’emergenza Covid-19: come il servizio di fornitura di pasti e spesa a domicilio per i casi positivi costretti in isolamento grazie alla Protezione Civile della Misericordia in collaborazione con la Consulta del Sociale e Avis. In ultimo, durante la prima e la seconda ondata dell’emergenza sono state impacchettate oltre 7mila mascherine grazie alla Protezione Civile e preparate oltre 30mila mascherine da distribuire alla popolazione”, conclude.

Commenti