Barbini: «Covitto persona capace. Maggioranza spaccata e in balìa dei litigi»

ORBETELLO – «Le dimissioni dell’assessore Stefano Covitto sollevano il sipario su una spaccatura dell’attuale maggioranza che come partito e gruppo consiliare abbiamo da tempo sollevato» a parlare è Mauro Barbini segretario dell’unione comunale del Partito democratico di Orbetello.

«A poco serve sbandierare una finta unità quando ogni singolo cittadino ha la percezione di avere a che fare con una giunta priva di coordinamento, indirizzo e soprattutto slancio collettivo. Una cosa è certa: perdere una risorsa come quella di Stefano Covitto significa che la misura è ormai colma. Moderato, pacato e capace di mediazione, Covitto si è dimostrato un amministratore capace che, nonostante tutto, è riuscito a raggiungere traguardi degni di nota è al quale va la nostra stima e la nostra vicinanza per la sofferta scelta».

«Covitto descrive la maggioranza come arrogante e individualista. Tutto ciò che non dovrebbe essere una buona amministrazione, insomma. A questo punto, viene da chiedersi cosa si inventerà Casamenti per fingere che tutto stia andando bene. Di sicuro, resta un grande rammarico, quello di aver costretto ad allontanarsi dalla cosa pubblica un giovane e capace politico che, pur non militando nella nostra stessa area, ha senza dubbio molto da dare e dire».

«Quand’è così non si può che parlare di fallimento di una giunta quanto mai frammentata e in balia di discussioni interne e ambizioni personali. È arrivato il momento di dire basta» conclude Barbini.

Commenti