Anche a Follonica arriva il Patentino dell’ospitalità: «Così si promuove il turismo»

FOLLONICA – Al via la prima edizione del patentino della ospitalità. L’iniziativa prevede otto incontri pomeridiani con cadenza settimanale, ai quali seguirà un Open forum tra Amministrazione, operatori del Settore turistico e cittadinanza.

Il corso è organizzato dal Centro studi turistici regionale su vari temi che interessano gli operatori del settore e approfondiscono i contenuti del piano operativo 2021, che ognuno dei 28 Ambiti turistici della Regione ha presentato a Toscana promozione turistica e che hanno determinato la redazione del piano operativo regionale.

Martedì 16 febbraio ci sarà il primo incontro dal titolo “Gli scenari, le strategie, le tendenze e i mercati per il Turismo nel 2021” curato direttamente dal Centro studi turistici.

Gli altri incontri vedranno come relatori Toscana promozione turistica, The Plus Planet Cristoforo (gestore dello Iat di Follonica), Anci Toscana, il Comune di Castiglione della Pescaia, il Comune di San Vincenzo, il Parco delle Colline Metallifere, Hyksos – Stay Tour (per le segnalazioni relative alla introduzione dell’imposta di soggiorno per le abitazioni private) per poi concludere con l’incontro a cura della Amministrazione Comunale di Follonica con la partecipazione della Regione Toscana.

Gli incontri si svolgono in modalità on line su piattaforma zoom, e la partecipazione è gratuita.

“Il Patentino dell’ospitalità – dice l’assessore al Turismo Alessanrdo Ricciuti – diventa un’occasione preziosa di confronto tra gli operatori e le istituzioni, per individuare, tramite le linee tracciate dal Piano Operativo 2021, le strategie e le logiche di un sistema cittadino volte a promuovere l’immagine di Follonica, cercando di gestire al meglio la crisi del settore turistico nello scenario attuale.

Il contributo ed il confronto tra gli operatori del settore ricettivo, delle associazioni dei ristoratori e dei bar, dei balneari o delle agenzie immobiliari che gestiscono gli affitti brevi, è fondamentale per contribuire e mettere insieme idee di sviluppo di prodotti per la promozione del nostro territorio e la difesa di questo che è il nostro principale settore economico.

Per questo vanno portate avanti con sempre maggiore convinzione le politiche dell’Ambito Maremma Toscana Area Nord con gli 8 Comuni che lo compongono e con tutte le realtà che lo costituiscono, vere eccellenze da valorizzare sempre più, a partire dal Parco delle Colline Metallifere”, conclude.

Per informazioni 0566/59374

Commenti