Toscana arancione, FdI: «Si salvi almeno il weekend di san Valentino»

ORBETELLO – “Mancherebbe solo l’ufficialità, almeno stando alle ultime indiscrezioni che trapelano, del ritorno della Toscana nella zona arancione, con interi settori ed attività commerciali e produttive che risultano sospese e con l’insicurezza di poter lavorare, oppure no, nel weekend”, scrive, in una nota, Luca Minucci, assessore Fratelli d’Italia comune Orbetello.

“Pensiamo ad esempio – prosegue l’esponente di Fratelli d’Italia – a tutta la filiera della ristorazione, con prenotazioni già ricevute per questa domenica, personale assunto, materie prime acquisite, e ad oggi nel limbo di un provvedimento che non si conosce quando entrerà in vigore”.

“Purtroppo – spiega Minucci -, il rispetto per le attività produttive e per chi vi lavora è ai minimi storici. Siamo, come partito, con gli imprenditori e i tanti lavoratori di tutti quei settori che saranno coinvolti dalle chiusure. Se eventualmente, come purtroppo sembrerebbe, la regione Toscana dovesse passare in zona arancione, chiediamo che ciò avvenga perlomeno dal prossimo lunedì, così da salvare il week-end di San Valentino”.

“Questo sistema dei colori, adottato dal morente Governo Conte, sta veramente minando la possibilità alle attività di ripartire, ed il continuo passaggio da un colore all’altro porterà inevitabilmente molte attività anche in futuro a mantenere le serrande abbassate. E’ dovere della politica che ciò non accada. Speriamo che con il nuovo Governo Draghi tutto questo venga cambiato e si adottino altri criteri”, conclude Luca Minucci.

Commenti