La mozione della minoranza: «Una targa per commemorare le vittime delle foibe»

Più informazioni su

FOLLONICA – I consiglieri di minoranza Daniele Pizzichi , Danilo Baietti, Charlie Lynn, Roberto Azzi, Massimo Di Giacinto e Sandro Marrini presentano una mozione  per chiedere l’installazione  di una targa commemorativa per il ricordo delle le vittime delle foibe e dell’esodo Giuliano Dalmata.

“La memoria delle vittime delle foibe e degli italiani costretti all’esodo dalle ex province italiane della Venezia Giulia, dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia – osservano i consiglieri – è un tema che ancora divide. Eppure quelle persone meritano, esigono di essere ricordate. L’istituzione del Giorno del Ricordo, con la legge 30 marzo 2004 numero 92, mira a conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.

“I massacri delle foibe e l’esodo Giuliano – Dalmata sono una pagina di Storia che per molti anni l’Italia ha voluto dimenticare – aggiungono nella mozione – ma quanto avvenuto ha rappresentato e rappresenta una delle follie del fanatismo ideologico che l’Italia ha dolorosamente vissuto sui propri territori e che solo nel 2004, con la legge numero 92, è stato istituito il Giorno del Ricordo”.

Per non dimenticare, i consiglieri di minoranza chiedono   al Sindaco Benini e alla sua giunta di dedicare una targa commemorativa nella città di Follonica, in ricordo di tutte le vittime delle foibe e dell’esodo Giuliano Dalmata posizionata in un luogo idoneo.

Più informazioni su

Commenti