Castiglione della Pescaia, Grosseto, Follonica e Scarlino: per Fiab la Maremma resta un “territorio ciclabile”

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Per Fiab, la Federazione italiana ambiente bicicletta, Castiglione della Pescaia continua ad essere un “Comune ciclabile”. Questa mattina, il vicesindaco Elena Nappi, che segue anche le politiche ambientali e il progetto speciale sulla Ciclovia Tirrenica, ha partecipato alla cerimonia di consegna della bandiera gialla, che a causa della pandemia da Covid-19 si è svolta in forma virtuale.

«Confermiamo i tre bike smile conquistati – dice soddisfatta Nappi – grazie ad un territorio sempre più a misura di ciclista, sia per quanto riguarda la mobilità quotidiana, che per il trend  turistico analogo ad altre realtà europee. L’impegno dell’amministrazione comunale continua ad essere rivolto verso queste politiche sempre più attente alla mobilità alternativa e le nostre scelte vengono premiate con riconoscimenti come questo dove mettiamo in primo piano la qualità della vita».

«La bandiera gialla – aggiunge il vicesindaco – è il primo riconoscimento del 2021 sulla sostenibilità ambientale, uno dei punti di forza di questi ultimi anni che ci spinge a migliorare la viabilità dolce in tutto il Comune, creando collegamenti interni ed esterni in modo da unire i luoghi di maggiore attrazione della Maremma».

Fiab è una organizzazione federativa che riunisce quasi 20.000 soci e oltre 190 associazioni locali sparse in tutto il territorio italiano che hanno lo scopo di promuovere l’uso della bicicletta sia come mezzo di trasporto quotidiano, per migliorare traffico e ambiente urbano, sia per la pratica dell’escursionismo  su due ruote,  vale  a  dire  di  una  forma  di  turismo  particolarmente  rispettosa  dell’ambiente e del benessere fisico.

«La mobilità sostenibile – afferma Nappi – è da sempre una delle priorità di questa amministrazione. Con l’imminente inizio dei lavori per la realizzazione di uno dei tratti della Ciclovia Tirrenica, previsto per la fine di questo mese, stiamo dimostrando con i fatti quanto sia fondamentale per il Comune castiglionese poter essere in linea con una programmazione europea mirata all’estensione della percorribilità lenta che permette di apprezzare e godere dei panorami naturali di cui il nostro paese è ricco. Un impegno che produrrà benefici economici e ambientali, portando sul nostro territorio un movimento di persone in continua crescita».

«Seguendo il mondo Fiab – conclude il vicesindaco – siamo costantemente aggiornati su tutte le iniziative alle quali possiamo partecipare. Il prestigio di questa associazione, che ha una profonda conoscenza del territorio nazionale, ci offre ottime garanzie sul buon lavoro svolto per la realizzazione di itinerari ciclabili pubblicizzati in tutta Europa».

Anche il Comune di Grosseto ha ottenuto tre bike-smile da ComuniCiclabili Fiab. ComuniCiclabili, per la quarta edizione, ha valutato il grado di ciclabilità di molte realtà italiane – tra cui Grosseto – valutando l’insieme di infrastrutture e d’interventi che hanno reso i comuni adatti alla circolazione in bicicletta, promuovendo così uno stile di vita ed un turismo sano e rispettoso dell’Ambiente.
Grosseto “si dimostra una realtà virtuosa e la bicicletta si è sempre rivelata un mezzo affidabile molto spesso utilizzato. Inoltre, gli interventi dell’Amministrazione per ampliare le piste ciclabili hanno promosso un aumento delle due ruote”.

Il Comune di Scarlino – per il terzo anno consecutivo – che ha ottenuto 4 “bike-smile” (il punteggio va da 1 a 5) per la qualità delle piste ciclabili e per le politiche di mobilità urbana. «Siamo orgogliosi dell’attestato consegnato da Fiab che ringraziamo per la collaborazione e per il sostegno nella promozione della mobilità lenta – spiega il vicesindaco Luciano Giulianelli –. Le politiche a favore dell’uso della bicicletta, per gli spostamenti e per l’attività fisica, oggi più che mai rappresentano un valore aggiunto per i Comuni: con la pandemia le due ruote hanno avuto un forte impulso perché non solo sono salutari ma permettono di rispettare le distanze di sicurezza. Con l’assessore al Turismo, Silvia Travison, e l’assessore all’Agricoltura Letizia Canepuzzi stiamo lavorando proprio sullo sviluppo dei percorsi ciclabili: i sentieri delle Bandite di Scarlino come le piste che costeggiano il fiume Pecora sono due temi sul tavolo della Giunta. Inoltre abbiamo appena avviato i lavori per il ripristino e l’efficientamento dell’illuminazione della pista ciclabile che unisce la frazione del Puntone a Follonica e abbiamo richiesto un finanziamento per la progettazione della nuova pista ciclabile che collegherà la zona delle Case con Scarlino Scalo e l’area di Casetta Citerni. Il progetto è il primo step per poi realizzare l’opera. C’è ancora molto da fare ma la strada è quella giusta come ci dimostra il conferimento della Bandiera gialla anche per il 2021».

Anche Follonica conferma la bandiera gialla per il quarto anno consecutivo.

“Il club ComuniCiclabili Fiab cresce nel numero – spiega la Fiab – nella qualità di infrastrutture e attività messe in atto dai comuni aderenti per il miglioramento della mobilità sostenibile e della ciclabilità. Buone pratiche, che anche i comuni grossetani stanno attuando e confermate nelle valutazioni della 4° edizione di Comuni Ciclabili tenutasi questa mattina in videoconferenza”.

“In generale – commenta Angelo Fedi di Fiab Grosseto Ciclabile – si registra un positivo miglioramento nel campo della Governance, in questa ottica va letta l’acquisizione del 3° bike smile del Comune di Follonica, che è stato anche il primo dei comuni italiani ad aderire a Ciab. Decisamente al rialzo la valutazione del Comune di Grosseto, ottenuta grazie all’adozione del Pums, dei progetti d’incentivo al bike to work e all’apertura delle prime due linee di pedibus, che lo porta a sfiorare l’acquisizione della quarta bike smile. Riconfermate le performance di Massa Marittima, Castiglione della Pescaia e Scarlino, rispettivamente con uno, tre e quattro bike smile”.

“Nel corso del collegamento – afferma la Fiab – il vicesindaco Elena Nappi ha annunciato l’apertura del cantiere di uno dei lotti della Ciclopista Tirrenica sul territorio castiglionese programmata per il 25 febbraio, è il tratto Rocchette – bivio Roccamare con 8 km di nuova pista ciclabile, il termine dei lavori è previsto per giugno 2021”.

Commenti