Turismo sostenibile, Grosseto è modello in Europa con il progetto “iPlace”

Più informazioni su

GROSSETO – Si è svolto venerdì scorso il webinar organizzato nell’ambito del progetto “iPlace” dalla città spagnola di Medina del Campo. L’incontro online ha attirato circa 300 spettatori provenienti da 12 diverse realtà europee per parlare delle sfide legate al turismo sostenibile.

È stata l’occasione per riunire gli stakeholders del turismo, mettendo a confronto le città medio-piccole a cui si rivolge il progetto. Tra gli argomenti trattati: come la salvaguardia dell’ambiente influisce sul turismo, i cambiamenti che le città possono attuare per rendere i servizi e i prodotti turistici sempre più sostenibili e le good practices per implementare con successo le strategie per lo sviluppo del turismo sostenibile.

«Con “iPlace” Grosseto riscopre e valorizza la propria vocazione europea – affermano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore all’Europa, Riccardo Ginanneschi -. Incontri come questi rappresentano una preziosa occasione per imparare a sfruttare al meglio le nostre risorse, soprattutto in ambito turistico, ma non solo”.

“Come Amministrazione puntiamo da sempre allo sviluppo di un turismo rispettoso della tradizione e delle bellezze naturali che ci circondano – conclude il vice sindaco e assessore al turismo, Luca Agresti -. Condividere le esperienze e i punti di forza della nostra terra con una platea internazionale rappresenta sicuramente un asso nella manica che porterà benefici al tessuto turistico grossetano”.

La città di Grosseto è partner progettuale di “iPlace”, un Action Planning Network finanziariamente sovvenzionato e sostenuto dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale e dal programma Urbact.

Più informazioni su

Commenti