Quantcast

Opi, il nuovo sito diventa smart: più servizi per iscritti e cittadini

Più informazioni su

GROSSETO – L’ordine delle professioni infermieristiche di Grosseto è sempre più smart, veloce, aperto alla società: da qualche tempo, infatti, sono attivi una serie di servizi online per i cittadini e per gli infermieri. “L’aggiornamento tecnologico era uno degli obiettivi principali di questo mandato – commenta il presidente Nicola Draoli –. Un’esigenza che avevamo da tempo, ma che è resa ancora più stringente dall’emergenza Covid e dalle misure di contrasto alla diffusione del contagio. Con i nuovi servizi online miriamo ad avvicinare sempre di più l’ordine agli iscritti e ai cittadini”.

Dalla home page del sito www.opigrosseto.it si può accedere all’area “Servizi on line” e ottenere le informazioni di cui si ha bisogno. Si potrà, ad esempio, ricercare i nominativi dei professionisti iscritti all’ordine, attraverso varie chiavi di ricerca, in modo da poter selezionare, ad esempio, il personale specializzato in alcuni ambiti o con qualifiche particolari: una modalità di ricerca utile non solo per i cittadini e gli enti che potrebbero avere bisogno di avvalersi dei servizi di un libero professionista, ma anche per gli infermieri stessi, che potranno cercare, così, i colleghi con specifiche caratteristiche.

“Un servizio telematico che permette – aggiunge Draoli – di dare dignità alle diverse specializzazioni che gli infermieri oggi conseguono, creando una rete di contatti basata sulle competenze e sulle peculiarità di ogni infermiere”.

Per quanto riguarda gli iscritti all’albo, questi potranno nell’area riservata visualizzare e ricevere gli aggiornamenti sui propri dati personali – titoli di studio, master, corsi di formazione. “Perché le informazioni siano visibili a tutti, però – spiega Draoli – gli iscritti dovranno correttamente comunicarli e fornire una liberatoria per consentirne la consultazione”. Potranno inoltre, in autonomia, aggiornare i dati personali, consultabili solo alla segreteria dell’Opi, come indirizzi, numeri di telefono, email, e controllare il pagamento della quota associativa che, sempre sul sito di Opi, può essere versata anche online.

Più informazioni su

Commenti