Maltrattamenti: non può avvicinarsi alla moglie ma esce dal carcere la segue sotto casa

SORANO – Non ha resistito, è uscito dal carcere ed è andato subito a cercare l’ex moglie a cui aveva il divieto di avvicinarsi. L’ha spettata all’uscita dal lavoro e l’ha seguita sin sotto casa fissandola con odio ed un’espressione minacciosa.

L’uomo, 51 anni, rumeno residente a Pitigliano, è stato nuovamente arrestato dai carabinieri di Sorano ai carabinieri e per lui sono stati disposti, dalla procura di Grosseto, gli arresti domiciliari.

Lo straniero, con vari precedenti ha violato infatti il divieto di avvicinarsi all’ex moglie, residente a Sorano.

I due erano separati da tempo, e da circa un anno e mezzo l’uomo aveva il divieto di avvicinarsi alla donna, la quale lo aveva denunciato per maltrattamenti. L’uomo già in passato si era appostato sotto l’abitazione della ex, telefonandole e minacciandola di morte.

L’uomo, dopo aver scontato una pena per reati contro il patrimonio è tornato in libertà, e subito il chiodo fisso della moglie è tornato ad affacciarsi alla sua mente. Dopo l’arresto della Compagnia di Pitigliano l’uomo si trova attualmente ai domiciliari.

Commenti