Il Comune dalla parte delle edicole: così Follonica rilancia il settore

Più informazioni su

FOLLONICA – L’Amministrazione Comunale di Follonica ha intrapreso un percorso di partecipazione con le edicole della città e con tutte le associazioni di categoria economica per individuare ipotesi di ampliamento dei servizi offerti dalle edicole stesse a contrasto della crisi che sta attraversando il settore.

Il percorso, iniziato nella prima fase della amministrazione Benini nel 2019, si è poi interrotto con la gestione commissariale per riprendere poi nelle scorse settimane a cura dell’Assessorato alle Attività Produttive e, per incarico assegnato, del consigliere comunale Giovanni Balloni, membro della Commissione Attività Produttive del Comune di Follonica e del locale Ufficio Suap.

Il lavoro fin qui seguito ha prodotto una dichiarazione di intenti (di seguito allegata) da tradurre successivamente nei relativi atti amministrativi, dalla quale riprenderà una attività stringente con i singoli esercizi e la loro rappresentanza sindacale locale Sinagi Cgil, oltre alle associazioni di categoria del Commercio, Snag per Ascom-Confcommercio e Fenagi per Confesercenti.

“Ringraziamo tutti coloro che hanno voluto dare il proprio contributo nella prima fase di avvio lavori, certi come siamo che le idee proposte e gli interventi allo studio potranno essere all’altezza dei risultati attesi dagli edicolanti a contrasto della crisi del settore”, commentano dal Comune.

DICHIARAZIONE D’INTENTI

Premesso che, antecedentemente alla sospensione dovuta al periodo commissariale, in vari incontri si era avviata una riflessione tesa a valutare la situazione di crisi che sta attraversando il settore dei giornali e della carta stampata, crisi che trova origine in un sistema che non ha seguito il mutare dei tempi, delle modalità della fruizione e di aggiornamento delle funzioni del settore

Ritenuto sia necessario ed urgente avviare una serie di iniziative che nel mentre tutelano le attività di distribuzione rimaste allo stesso tempo vadano a migliorare la qualità dei servizi nei confronti dei cittadini

Concordano di avviare i percorsi amministrativi necessari per la fattibilità di interventi per una rinnovata attrattività del mondo della distribuzione dell’editoria e specificatamente a partire dal dotarsi di un logo che identifichi con immediatezza l’assunto Progetto “Leggi informati” (dove informati si presti al doppio senso di lettura) – progetto che sarà Patrocinato dal Comune di Follonica, e proseguendo con:

a) attraverso la tecnologia informatica, sperimentare un servizio di certificazione anagrafica decentrato, andando ad avvicinare l’erogazione del servizio all’utenza dei vari quartieri,

b) distribuzione dei tiket per alcuni servizi a pagamento quali trasporto pubblico, parcheggi, tessere casette dell’acqua ecc.,

c) distribuzione prodotti informativi locali di interesse pubblico (Calendari eventi, programmazioni, informazioni di pubblica utilità ecc.)

d) distribuzione servizi grafici di interesse pubblico a pagamento (cartine, guide ecc.)

e) fattibilità modifica regolamento sugli impianti pubblicitari fino a consentire presenze proprio presso le edicole

f) sviluppo attività di informazione anche attraverso bacheche di informazione pubblica,

g) verifica fattibilità affiancamento di vicinato commerciale ecc.

A parziale contropartita dei servizi prestati si darà avvio al percorso per la modifica del Regolamento in materia di Tassa per l’occupazione di suolo pubblico

Viene concordato altresì che i sottoscrittori della presente intesa si impegnano ad avviare un percorso di sensibilizzazione ed avvicinamento degli studenti, coinvolgendo anche le Direzioni Scolastiche, verso il mondo della carta stampata. Si impegnano altresì ad avviare la stesura di documenti unitari da sottoporre, per l’adesione, alle rappresentanze sia locali che nazionali dell’Associazione dei Comuni ed ad allargare la diffusione di questo “progetto” con il coinvolgimento degli operatori dei Comuni limitrofi (Scarlino, Gavorrano, Massa Marittima ecc.).

Letto, approvato e sottoscritto per riprendere poi nelle scorse settimane a cura dell’Assessorato alle Attività Produttive e, per incarico assegnato, del Consigliere Comunale Giovanni Balloni, membro della Commissione Attività Produttive del Comune di Follonica e del locale Ufficio Suap.

 

Più informazioni su

Commenti