La città si veste di Carnevale: i rioni non rinunciano alla festa fotogallery

FOLLONICA – Sarebbe stato il primo giorno di carnevale, domenica 7 febbraio, ma per cause note a tutti quest’anno non passerà nessuna sfilata per le vie della città del Golfo.

Ma non c’è pandemia che riesca a fermare i laboriosi rioni che nonostante l’emergenza sanitaria inventano progetti e iniziative. Il movimento del carnevale è vivace e l’abbiamo potuto vedere nel mese di dicembre sotto forma di balena o conchiglia luminosa per le vie della città, quando i rioni hanno deciso di realizzare delle istallazioni per le luminarie natalizie.

Il carnevale è una tradizione radicata a cui i cittadini sono legati da molto tempo, e anche se i carri quest’anno non potranno sfilare, l’associazione del carnevale follonichese ha deciso di addobbare i quartieri dei rispettivi rioni con coccarde e striscioni nella speranza e in attesa di poter organizzare le sfilate estive.

Questa mattina nella sala consiliare del municipio l’associazione carnevale ha presentato le sue iniziative legate a questa edizione che purtroppo sono molto ridotte rispetto agli altri anni e si concentrano soprattutto sull’abbellimento della città con tanti addobbi colorati.

Dall’allestimento delle vetrine dei negozi in centro, con bandiere, coccarde e maschere, agli striscioni colorati appesi tra gli alberi o ai pali della luce in viale Italia fino alla fuga di tanti piccoli Mignons che invaderanno il quartiere Senzuno, il comitato organizzativo vuole donare alla città almeno un po’ dell’atmosfera festosa che di solito si respira tra le vie in questo periodo.

Non si rinuncerà neanche all’apertura ufficiale della 54esima edizione di Carnevale. Domani a mezzogiorno si svolgerà la cerimonia di inaugurazione e verrà issata la bandiera del Carnevale sul pennone in piazza a mare.
Una cerimonia simbolica per dimostrare che nonostante tutto il buonumore e la voglia di fare sventolano in alto.

«Come sappiamo – ha detto il sindaco Andrea Benini – quest’anno non ci saranno i carri per evidenti ragioni legate alla pandemia, ma i rioni hanno voluto salvare lo spirito carnevalesco lo stesso per far sentire presenza e calore. Abbiamo deciso insieme che carnevale doveva avere comunque una continuità sia dentro i capannoni che nei quartieri. La luminaria natalizia è stata già un’iniziativa bellissima, tanto che il Comune ha acquisito le istallazioni che verranno riutilizzate anche nei prossimi anni».

Nell’occasione oggi sono stati premiati anche i vincitori del Follostrello 2020, il festival della canzone del carnevale, da parte di I vincitori sono stati premiati da Vittorio Cacialli, inventore e direttore della scuola cartapesta follonichese. Per la categoria stili tradizionali vince Mario Moretti mentre per i stili moderni, Ballo Latino Samba Dance, si aggiudicano il primo posto Luciano Campinoti e Graziano Cassarri.

Un’altra novità che i rioni hanno anticipato questa mattina, anche se riguarda più un aspetto organizzativo, è che il Comune di Follonica (rappresentato dal sindaco Andrea Benini) farà parte dell’associazione e del comitato organizzativo del carnevale.

All’incontro odierno con il sindaco Andrea Benini hanno partecipato i rispettivi rappresentanti dei rioni; Silvia Gani (Centro), Michele Nannini (Senzuno), Cristiano Battisti (Zona nuova), Mario Buoncristiani (Cassarello), Giacomo Manni (Pratoranieri) e Genesio Sassaro (Campi al mare 167).

 

Fotogallery a cura di Giorgio Paggetti

Commenti