Seminario gratuito sulla genitorialità: al via l’iniziativa della Commissione Pari opportunità

MASSA MARITTIMA – La Commissione Pari Opportunità del Comune di Massa Marittima ha organizzato un seminario, articolato in più giornate, dedicato al delicato tema delle separazioni all’interno di famiglie con figli e della ricostituzione di nuovi nuclei familiari.

In particolare, lo scopo degli incontri è di far comprendere, con l’aiuto della pedagogista e mediatrice familiare Michela Boccardi e della psicoterapeuta Mirella Pepi, come affrontare, dal punto di vista dei bambini, la complessità dei rapporti all’interno di famiglie in cui i genitori si separano e vanno poi eventualmente a costruire nuove famiglie.

“Un patchwork d’anime, ovvero una famiglia ricomposta” è il titolo degli incontri gratuiti e aperti a tutti, il primo dei quali, che affronterà la tematica della separazione, è in programma per sabato 27 febbraio dalle 17.30 alle 19.30 presso la sala Mariella Gennai, all’interno del Complesso delle Clarisse in Piazza XXIV maggio.

Seguiranno altri incontri sulla creazione di nuove coppie e le risorse delle famiglie allargate e dei “fratelli” previsti per i sabati del 6 e del 13 marzo nella stessa sede e ai medesimi orari.

«In Italia il fenomeno della separazione è sempre più frequente – introduce l’assessore alle Pari Opportunità e alle Politiche Sociali Grazia Gucci -. È sicuramente un momento delicato e doloroso che porta frequentemente a situazioni di scontro tra coniugi con risvolti in alcuni casi drammatici: all’ interno delle famiglie in crisi, i figli, sono spesso spettatori e vittime del processo di disgregazione familiare. Per questo è fondamentale far capire che ci sono delle strade alternative alla separazione conflittuale, attivando un processo di transizione della vita familiare verso nuovi assetti, relazioni e abitudini», conclude Grazia Gucci.

«Questi passaggi – prosegue Michela Boccardi – richiedono grande comprensione e responsabilità da parte di tutte le persone coinvolte e un’attenta valutazione dei tempi e delle metodologie migliori, affinché i figli possano avere modo di adattarsi a nuovi stili di vita e arrivare a percepire le famiglie ricomposte e le fratrie come una vera e propria risorsa aggiuntiva alla famiglia di origine e non una problematica».

«Il compito chiave che gli ex coniugi o conviventi devono affrontare- spiega Pepi – è il cosiddetto “divorzio psichico” ovvero il superamento del fallimento del legame e la creazione di un equilibrio come genitori, cosicché la storia vissuta insieme sia una risorsa accessibile a loro e ai figli, al fine di non perdere le proprie radici».

Gli incontri sono aperti al pubblico, ma, per garantire il rispetto delle norme anti Covid, è necessario prenotarsi ai seguenti recapiti

e-mail: michela.boccardi@gmail.com, tel: 3204267702; oppure: e-mail: mirellapepi@hotmail.it e tel: 3395496430.

 

Commenti