Nascono i Giovani democratici di Orbetello: ecco chi sono

Più informazioni su

ORBETELLO – Nella giornata di lunedì, 1 febbraio, in videoconferenza con i Giovani democratici di Grosseto, è stata ufficializzata la creazione del circolo dei Giovani democratici di Orbetello con Matteo Porta segretario.

“Finalmente, dopo anni di totale assenza, la sinistra giovanile torna a farsi sentire anche nel Comune di Orbetello – spiegano i giovani dem -. Il nostro sarà un laboratorio politico e culturale di confronto e scambio di idee, nonché di proposte serie e concrete da offrire a tutta la popolazione per un vero e definitivo rinnovamento.

Abbiamo deciso di scendere in campo per rimettere al centro del dibattito pubblico l’importanza dei giovani anche e soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo. Dunque, accomunati da idee democratiche e progressiste, agiremo sin da subito per dare un volto nuovo alla sinistra orbetellana e alla politica locale in generale, che purtroppo ha perso la fiducia e la credibilità di gran parte dei cittadini.

Le amministrative si avvicinano e non ci troveranno sicuramente impreparati: siamo già al lavoro su temi cruciali da affrontare anche in sede di campagna elettorale, in sinergia con il Pd di Orbetello.

È evidente che tutte le nostre scelte, presenti e future, non potranno che essere prese entro i limiti che ci provengono dai valori in cui crediamo profondamente: l’uguaglianza (formale e sostanziale), la libertà, la democrazia, la laicità, la solidarietà, l’antifascismo, l’europeismo, l’ambientalismo”.

Chi sono

Matteo Porta – 20 anni, studente di Giurisprudenza all’Università di Bologna. Si è diplomato al Liceo Classico Dante Alighieri di Orbetello, dove negli anni ha svolto vari ruoli di rappresentanza studentesca: prima rappresentante dell’Isis Del Rosso/Da Verrazzano in Consulta Provinciale degli Studenti di Grosseto, poi presidente della Consulta e rappresentante della stessa al Parlamento Regionale degli Studenti della Toscana. “Avere un ruolo attivo nella rappresentanza di una comunità è sempre stato il mio sogno, e la comunità studentesca era la prima che potevo rappresentare – dice -. Sentirsi responsabile di compiere scelte al posto di altri è gratificante, ma al tempo stesso molto difficile ed impegnativo. Il mio sogno sta pian piano prendendo forma, perché solo adesso mi confronto con il mondo reale, al quale mi permetto di chiedere fiducia con il Circolo dei Giovani Democratici di Orbetello di cui sono orgogliosamente il neo Segretario”.

Francesco Bellumori – 17 anni, studente del Liceo Scientifico di Orbetello nonché rappresentante del polo liceale. “Credo che l’istituzione di un movimento politico giovanile fosse indispensabile per il nostro territorio – spiega -. I giovani sono stati per troppo tempo ai margini del dibattito pubblico; adesso possiamo finalmente parteciparvi perseguendo valori democratici, libertari e progressisti, lottando incessantemente per una sinistra che possa essere veramente al fianco delle persone. Ed è citando il grande Enrico Berlinguer, che invito ogni ragazza e ragazzo che voglia mobilitarsi per la cosa comune, ad unirsi a noi: Se i giovani si organizzano, si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e gli oppressi, non c’è scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull’ingiustizia“.

Elia Quatraro – 17 anni, studente del Liceo Classico Carducci-Ricasoli di Grosseto. “Ritengo di profonda importanza creare nel territorio orbetellano un centro di aggregazione giovanile, che sia fondato sui valori della sinistra italiana e che sia da stimolo per tutte le nuove generazioni che si rapportano per la prima volta con la politica – afferma -. Credo inoltre che sia un atto doveroso, data la situazione di generale difficoltà e dato il grande potenziale che Orbetello possiede, iniziare a mobilitarsi per il mio paese, in modo da poter soddisfare le esigenze dei giovani e della comunità tutta. Ad Orbetello va il mio augurio di resistenza e di rinascita, affinché, attraverso nuovi spunti e nuove iniziative concrete, possa diventare davvero un essenziale punto di riferimento. Ad Maiora, Orbetello”.

“Come Gd di Orbetello vogliamo unitariamente lanciare un appello a tutta la popolazione giovanile di sinistra dai 14 ai 29 anni – concludono -: se credete nei nostri valori e volete dare il vostro contributo noi vi accoglieremo a braccia aperte, nella convinzione che l’unione faccia la forza, sempre. E la sinistra, oggi più che mai, di unione ne ha davvero tanto bisogno”.

Più informazioni su

Commenti