La minoranza al sindaco: «A che punto sono i lavori della scuola?»

Più informazioni su

SANTA FIORA – “Da quando il vecchio edificio scolastico è stato dichiarato inagibile, e ne è stata sentenziata la demolizione, le aule della scuola media di Santa Fiora vengono ospitate negli scantinati dell’Istituto commerciale, con molti disagi per alunni e insegnanti”, affermano i consiglieri di minoranza Diego Bui, Davide D’Amario e Angelo Gigli.

“Nella passata consiliatura – spiegano – l’amministrazione comunale decide di costruire il nuovo complesso scolastico, e a dicembre 2018 iniziano i lavori. Da subito si presentano i primi problemi dovuti sia al posizionamento del fabbricato, sia alle fondamenta, in quanto sembrerebbe per quest’ultime che la consistenza del terreno e l’interferenza con le tubazioni relative al teleriscaldamento che serve la palestra, creerebbero dei problemi per il futuro edificio”.

“Dopo varie vicissitudini – proseguono Bui, D’Amario e Gigli -, ad ottobre 2020 il comune di Santa Fiora e la ditta appaltatrice, in contrasto tra loro, ricorrono alla carta bollata, andando così, molto probabilmente, verso lunghi anni di controversie in tribunale”.

“Detto questo – spiegano i consiglieri – è facile immaginare come il nuovo fabbricato, che allo stato attuale risulterebbe completato solo parzialmente, ed al quale rimarrebbero da costruire il tetto e tutte le opere accessorie, rimane e rimarrà esposto agli agenti atmosferici con un inevitabilmente deterioramento”.

“Non vogliamo entrare nel merito legale della questione – concludono Diego Bui, Davide D’Amario e Angelo Gigli -, ma chiediamo all’Amministrazione comunale di dire quali potranno essere i costi per risolvere la controversia legale e per quanto ancora gli studenti saranno costretti a studiare in aule provvisorie, con tutti i disagi del caso”.

Più informazioni su

Commenti