Federbocce Toscana, Gosti confermato presidente. Premi al Circolo Grossetano e a Mauro Gennari

GROSSETO – Anche una società e un veterano grossetani fra i riconoscimenti assegnati durante l’assemblea del Comitato Regionale Toscana, occasione per premiare chi si è distinto nelle competizioni nella scorsa stagione. Per la specialità Raffa il Circolo Bocciofilo Grossetano vincitore della Seconda Categoria, la Campigiana vincitrice della Terza Categoria, Cortona Bocce miglior società femminile, La California vincitrice del Campionato Juniores, la Migliarina vincitrice della Coppa Toscana Juniores, per il Volo il Litorale e il Fossone partecipanti al Campionato di Promozione, per la Petanque Pisa Bocce miglior società, per l’attività paralimpica svolta a livello nazionale l’ASHA Pisa di Pontedera e la Po.Ha.Fi. di Firenze. Ai consiglieri che non hanno ripresentato la loro candidatura Armando Martini e Luigi Pellegrini, e ai delegati che hanno manifestato l’intenzione di lasciare l’incarico Maurizio Paperini di Arezzo, Mauro Gennari di Grosseto e il decano Mario Rossi di Lucca è stata consegnata una targa di ringraziamento per il prezioso contributo.

Giancarlo Gosti ha ottenuto il consenso delle società boccistiche del territorio ed è stato confermato presidente del Comitato Regionale Toscana di Federazione Italiana Bocce per il prossimo quadriennio olimpico 2021-2024. Gosti, dirigente stimatissimo e precursore dei tempi in numerose iniziative sia in ambito boccistico che sportivo in generale, è anche Vicepresidente del CONI Toscana da due mandati, nonché coordinatore del Centro Studi e Formazione nazionale della Federazione. A guidare FIB Toscana con Gosti sarà il Consiglio regionale, che vede la conferma di Simone Mocarelli in quota tecnici, di Enza Lombardi in quota atleti, il secondo mandato per il massese Paolo Gherardi e per il pievarino Claudio Mazzei, oltre alla novità del pisano Carlo Lazzeroni in quota affiliate.
L’assemblea si è svolta presso il Bocciodromo Comunale di Sesto Fiorentino, allestito alla perfezione dalla Bocciofila Sestese del Presidente Silvano Baldi nel rispetto delle norme anti-contagio. A collegarsi, in via telematica, il presidente federale Marco Giunio De Sanctis e il segretario generale Riccardo Milana.

Federbocce Toscana, premio al Circolo Bocciofilo Gr

“Conosco bene l’ambiente boccistico toscano e il presidente Giancarlo Gosti – ha affermato De Sanctis – So quello che il numero uno della FIB Toscana ha prodotto per il movimento boccistico territoriale e per lo sport in generale”.
“Stiamo vivendo una situazione surreale in tutti i settori della nostra vita, un periodo che ricorderemo per sempre – le parole di De Sanctis – Noi dobbiamo essere fieri di poter continuare l’attività, seppur con cautela e seguendo le linee guida della FIB sul gioco in sicurezza. Abbiamo riavviato tutta l’attività ufficiale e agonistica, dando l’opportunità a tutti di potersi allenare, ovvero agli atleti che parteciperanno ai campionati a squadre, di Serie e di Categoria e alle gare che attribuiscono punteggi per la qualificazione ai Campionati Assoluti e Nazionali di Promozione, nonché valevoli per le promozioni e retrocessioni”.

“La Federazione Italiana Bocce ha fatto il possibile per dare il via all’attività agonistica 2021, assumendosi una grande responsabilità – ha sottolineato il presidente federale – Oggi più che mai, però, dobbiamo trovare quell’unità che è sempre mancata al nostro movimento. Abbiamo un vulnus, rappresentato da una cronica divisione, seppur dal 1980 la Federazione abbia unito sotto un’unica egida tutte le specialità, che di fatto però hanno sempre costituito tre mondi paralleli. Ognuno è chiamato al suo ruolo: da un lato, la Federazione a quello di governo del movimento boccistico; dall’altro, dirigenti di società, atleti e arbitri ognuno per le proprie competenze”.
“In Toscana si sta facendo tanto per lo sport delle bocce nel senso pieno del nostro movimento – ha concluso il presidente De Sanctis – La regione, infatti, negli ultimi anni si è aperta alla Petanque, conferendo un grande impulso al movimento paralimpico e al Beach Bocce”.

Mentre sullo schermo allestito per l’occasione, scorreva la galleria delle immagini più significative del quadriennio, Gosti ha coinvolto la platea con un discorso incentrato sulla responsabilità sociale della Federazione e delle ASD, e sulla necessità della promozione specie in ambito scolastico, giovanile e paralimpico. “Il futuro dipende da noi, abbiamo un ruolo e dobbiamo esserne all’altezza. La Federazione continuerà ad essere al fianco delle società” è stato il fulcro del suo discorso.
Eletto all’unanimità, il Presidente ha poi dichiarato: “Abbiamo lavorato e lavoreremo ancora per rendere coeso il mondo bocciofilo toscano attorno ai valori della disciplina e agli indirizzi della Federazione. Ci metteremo subito all’opera per proseguire i progetti per i quali ci siamo sempre impegnati. Partiremo dalla scuola, dalla formazione, dall’attività paralimpica, per i cui sviluppi costituiremo dei gruppi di lavoro. Lavoreremo per una ripresa sempre più completa dell’attività agonistica e dello sport per tutti, in accordo con gli indirizzi nazionali. Ci muoveremo affinchè la FIB sia sempre più la casa di tutti i bocciofili, dei giovani, degli anziani, degli uomini e delle donne, dei paralimpici. La conferma non solo mia, ma di coloro con cui abbiamo lavorato nell’ultimo quadriennio, è segnale di apprezzamento e condivisione di quanto svolto, per questo ringrazio tutti coloro che hanno partecipato”.

Commenti