Un altro weekend in zona gialla: dal pranzo al ristorante agli spostamenti nei confini regionali

FIRENZE – La Toscana rimane in zona gialla. Per la terza settimana consecutiva la nostra Regione resta così nell’area di rischio più bassa e con minori limitazioni.

“Siamo una grande comunità – ha commentato il presidente della Regione Eugenio Giani -, consapevole e attenta al rispetto delle regole come abbiamo ampiamente dimostrato in queste settimane. Adesso continuiamo così, manteniamo la responsabilità che ci appartiene e impegniamoci per diminuire sempre più i contagi. La #ToscanasiCura dipende da ciascuno di noi, forza!”.

In base all’ultimo dpcm, in vigore dalla scorsa settimana, ecco cosa si può fare in zona gialla, dunque in Toscana, fino al prossimo parere della Cabina di regia, che conosceremo, come di consueto, il prossimo venerdì:

🚘 sono consentiti gli spostamenti nella nostra regione dalle 5 alle 22 (senza autocertificazione). Dalle 22 alle 5 sono vietati gli spostamenti salvo lavoro, situazioni di necessità o motivi di salute (se ci si muove in queste ore serve l’autocertificazione);

🍽 bar e ristoranti sono aperti fino alle 18, consentito l’asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio con divieto di consumo nei luoghi pubblici. Per le attività con i codici ateco 56.3 e 47.25 l’asporto è consentito solo fino alle 18;

🛍 i negozi ed esercizi commerciali sono aperti. I centri commerciali nei giorni di sabato e domenica saranno chiusi (ad eccezione di beni di prima necessità).

Commenti