Due mari, il commissario c’è. Ferri: «E la Tirrenica?»

ROMA – “Sblocca cantieri: unica strada per far ripartire motore Italia”, scrive, in una nota, Cosimo Maria Ferri,  componente della commissione Giustizia Camera dei Deputati ed esponente di Italia Viva.

“Sono mesi che chiediamo al Governo di fare presto sullo sblocca cantieri – prosegue -, di nominare i commissari e di consentire di realizzare Infrastrutture utilizzando le procedure del decreto semplificazioni.

Nel nostro piano c’erano norme e procedure ancora più efficaci modello Genova Ponte Morandi, non siamo stati ascoltati e solo in parte e’ stato recepito il nostro articolato. Ma almeno andiamo avanti veloce e senza perdere altro tempo. Per questo abbiamo chiesto al Governo di nominare i commissari e finalmente è arrivato in Parlamento l’elenco dei commissari. E’ stata inserita anche la nomina del commissario Massimo Simonini, ingegnere autorevole, attuale amministratore delegato Anas, per il completamento della E78 Fano-Grosseto, opera per cui il Governo ha destinato 1 miliardo e 920,9 milioni di euro. Non perdiamo altro tempo.

Presenterò invece un’interrogazione per chiedere al Governo come mai non sia stata inserita anche la Tirrenica, perché non sia ancora finito il passaggio tra SAT e Anas . Ci vuole chiarezza, qualcosa ci sfugge, per noi rimane un’opera prioritaria. La ministra De Micheli si era impegnata – conclude – ora chiarisca”.

Commenti