Breda e Vivarelli Colonna: «La Regione ci dica se considera Grosseto Fiere un polo d’eccellenza»

Più informazioni su

GROSSETO – “GrossetoFiere ha da sempre giocato un ruolo importante per il nostro territorio, come volano di promozione per uno sviluppo turistico-ricettivo incentrato sul settore agroalimentare e come hub di crescita per tutta la Maremma”. Lo scrivono Antonfrancesco Vivarelli Colonna, presidente della Provincia di Grosseto, e Riccardo Breda, presidente della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno.

“Il nostro è un territorio che ben si presta a questa mission, anche in virtù del distretto rurale e del Polo toscano per l’industria e la trasformazione agroalimentare che presto andremo ad inaugurare – aggiungono sindaco e presidente della Provincia – Come rappresentati di GrossetoFiere, abbiamo sempre creduto e lottato affinché queste potenzialità venissero evidenziate, soprattutto a livello toscano: molto spesso infatti, in occasione delle numerose inaugurazioni ed iniziative che si sono svolte nel nostro polo fieristico, i vari rappresentati delle istituzioni regionali hanno speso innumerevoli parole circa l’importanza del centro come polo di riferimento per l’eccellenza agroalimentare a livello toscano ma, ad oggi, niente è stato ancora fatto in concreto”.

“Al momento però, la situazione è cambiata – secondo Vivarelli Colonna e Breda – abbiamo ora un assessore allo sviluppo economico con delega al settore fieristico, Leonardo Marras che, in virtù del suo legame con il territorio maremmano, saprà sicuramente incrementare il livello di ascolto. Per giungere ad una soluzione per il bene del polo e dell’intero territorio, intendiamo dunque proporre all’assessore un progetto di rilancio da noi ideato e condiviso. Si tratta di un documento programmatico in 7 punti che, se sostenuto dalla Regione, porterà innumerevoli benefici in termini di sviluppo economico e di immagine del centro fieristico come polo di eccellenza del settore agroalimentare”.

“Tocca ora alla Regione dare dimostrazione di voler darci una mano concreta – concludono – valutando di entrare nel capitale sociale, ma soprattutto inserendo il polo fieristico nella programmazione triennale di sviluppo turistico regionale, facendo confluire sul nostro territorio le varie iniziative riguardanti l’enogastronomia. La Regione Toscana vuole davvero considerare GrossetoFiere un polo d’eccellenza? Ora è il momento di dimostrarlo. Le idee e le strategie ci sono, gliele portiamo noi: ci premuriamo quindi di chiedere un appuntamento all’assessore Marras per esporgli la progettualità individuata, certi che l’assessore di riferimento per il nostro territorio saprà tenere fede alle proprie promesse.”

Più informazioni su

Commenti