Quantcast

Rifondazione comunista si organizza in vista delle elezioni: al via il dialogo con le altre forze politiche

GROSSETO – Si è riunito il comitato politico federale di Grosseto del Partito della Rifondazione Comunista. “E’ stata l’occasione per dare un nuovo assetto organizzativo al partito – spiegano da Rc – in attesa del congresso che si terrà probabilmente dopo l’estate e che vedrà in quell’occasione la formazione di una nuova segreteria”.

Nel frattempo è stato costituito un coordinamento composto da Salvatore Allocca, Stefania Amarugi, Silvio Pollicino, Gianluca Quaglierini, Lamberto Soldatini (al cui interno è stata individuata in Stefania Amarugi la figura di coordinatrice) che avrà lo scopo di “traghettare” la federazione in attesa di quella scadenza.

“Sentivamo l’esigenza di strutturarci in vista dei numerosi impegni, anche elettorali, che attendono il nostro partito e lo abbiamo fatto in un momento simbolicamente rilevante – spiegano dal partito -. Il 21 gennaio di 100 anni fa nasceva a Livorno il Partito Comunista d’Italia e tra pochi giorni saranno passati trent’anni da quando è nata Rifondazione.

In tutto questo tempo il nostro obiettivo non è mai cambiato, e pur avendo attraversato difficoltà di ogni tipo siamo sempre stati presenti sul territorio (e a breve lo saremo in modo ancor più capillare con la prossima apertura di un nuovo circolo), in ogni forma di lotta per combattere ingiustizie e disuguaglianze.

Abbiamo sempre avuto ben chiaro che la nostra azione politica dovesse essere finalizzata a perseguire gli interessi delle classi più deboli che oggi più che mai chiedono concretezza per provare a risolvere i problemi di tutti i giorni.

E’ proprio in quest’ottica che ormai da settimane il nostro partito sta dialogando in modo non pregiudizievole con le varie forze politiche che hanno alcuni valori che ci accomunano, consapevoli che il dialogo continuerà fintanto che potremo avere la certezza che verranno accolti alcuni punti programmatici dai quali non saremo disponibili a derogare. Questo per ribadire il concetto che non siamo interessati a tatticismi politici, ma a portare a casa quei risultati che i cittadini ci chiedono e che non possono che trovare ascolto da parte di chi voglia finalmente svolgere politiche di sinistra tanto necessarie. Rifondazione c’è”, concludono dal partito.

Commenti